Questa sera, alle ore 19.45, l’Olimpia Milano di Sergio Scariolo inaugurerà il ritorno del girone C di Eurolega a Istanbul, contro i padroni di casa dell’Anadolu Efes. L’EA7 ha già battuto i turchi al forum, il 12 ottobre scorso, ma da allora molte cose sono cambiate: i biancorossi hanno infilato una serie di tre sconfitte nelle successive quattro partite, palesando anche in Europa gli enormi problemi difensivi che ne stanno condizionando pesantemente il rendimento anche in campionato. Percorso inverso per Farmar e compagni, che hanno vinto agevolmente tre match su quattro, cedendo soltanto alla capolista Zalgiris Kaunas.

Il cammino verso le Top 16 si è ulteriormente complicato dopo la sorprendente vittoria del Cedevita contro lo Zalgiris, fino a ieri imbattuto in Europa. Alla squadra di Scariolo, insomma, servirà vincere tre partite delle restanti cinque per avere la certezza di approdare al turno successivo.

A peggiorare ulteriormente una situazione che, tra guai difensivi e ritardo in classifica, è già spinosa di suo, ecco sopraggiungere lo stop precauzionale che lo staff medico biancorosso ha imposto a Ioannis Bourousis: il centro greco, probabilmente il migliore in questo deludente avvio, soffre di un versamento al ginocchio e non è nemmeno partito per la Turchia. Ci sarà invece Alessandro Gentile, anche se le sue condizioni, dopo il problema alla caviglia accusato contro Venezia, non sembrano delle migliori. Insomma, non il quadro migliore per cercare la svolta di una stagione nata sotto tutt’altri auspici: ma, se l’alternativa è il naufragio, allora sarà meglio che i giocatori ci credano.