Oggi alle 22.00 italiane, all’Itaipava Arena Fonte Nova di Salvador de Bahia, l’Olanda (quindicesima nel ranking Fifa) sfiderà la Costa Rica (28esima nel ranking Fifa) per l’ultima gara dei quarti di finale dei Mondiali 2014. La nazionale che avrà la meglio affronterà in semifinale la vincente del match tra Argentina e Belgio in programma alle 18.00.

Tra Oranje e Ticos non esistono precedenti.

L’Olanda giunge a questa gara dopo aver vinto tutte le partite disputate in questo Mondiale. La nazionale di Van Gaal ha chiuso in testa l’infernale Gruppo B che comprendeva anche Cile (qualificata come seconda, ma eliminata agli ottavi), Spagna e Australia. Gli olandesi hanno sconfitto 5-1 gli iberici, battuto 3-2 i Socceros (denotando qualche difficoltà) e superato 2-0 i sudamericani. Agli ottavi sono riusciti ad avere la meglio del Messico vincendo 2-1. Dopo essere passati in svantaggio, nel finale hanno rimontato e sono riusciti ad approdare ai quarti. L’Olanda si è dimostrata nazionale solida e tenace. La Costa Rica ha trionfato nel Gruppo D davanti a Uruguay (qualificato come secondo, ma eliminato agli ottavi), Italia e Inghilterra. La squadra guidata dal c.t. Pinto ha battuto 3-1 la Celeste, 1-0 gli azzurri e pareggiato 0-0 contro gli inglesi. Agli ottavi è riuscita ad avere meglio della Grecia solo ai calci di rigore. Per i Ticos il compito odierno non sarà certamente agevole, ma attenzione alle qualità dei centroamericani che non avranno nulla da perdere. Questa è la prima volta che tale compagine approda a un quarto di finale di un Mondiale.

Van Gaal dovrebbe schierare l’Olanda con il 5-3-2. Non sono ancora sciolti tutti i dubbi. L’ex interista Sneijder dovrebbe trovare spazio a centrocampo, mentre la coppia d’attacco potrebbe essere composta da Robben e Van Persie che in conferenza stampa è apparso un poco nervoso. Molto difficile, ma non si esclude l’utilizzo del 4-3-3. Pinto, che dovrà rinunciare allo squalificato Duarte, potrebbe replicare con il 5-4-1. Il protagonista di questo mondiale costaricano e mattatore dell’Italia, Ruiz, potrebbe trovare spazio a centrocampo. L’unica punta dovrebbe essere Joel Campbell. Dirigerà la gara l’uzbeko Ravshan Irmatov alla sua nona direzione in carriera ai mondiali. E’ record.

Olanda (5-3-2): Cillesen, Verhaegh, Vlaar, De Vrij, Martins Indi, Kujt, Wijnaldum, Blind, Sneijder, Robben, Van Persie. All Van Gaal

Costa Rica (5-4-1): Navas, Gamboa, Acosta, Gonzalez, Umana, Diaz, Ruiz, Tejeda, Borges, Bolanos, Campbell. All Pinto