Con Sinisa Mihajlovic dato un giorno al Milan e l’altro al Napoli, ma comunque destinato a lasciare Genova alla naturale scadenza del contratto, il prossimo 30 giugno, il tema del nuovo allenatore Sampdoria prende sempre più piede. Negli ultimi giorni un nome nuovo è spuntato all’orizzonte della società del presidente Ferrero: quello di Paulo Sousa, ex regista della prima Juve di Lippi che al momento sta allenando con successo gli svizzeri del Basilea. Secondo quanto riportato da Calcio&Finanza, il portoghese verrebbe introdotto nel club doriano da Alessandro Ruggeri, figlio dell’ex patron dell’Atalanta Enrico, deceduto due anni fa.

Nuovo allenatore Sampdoria

Ruggeri junior, già passato alla storia per essere diventato a soli 21 anni il più giovane presidente di sempre in Serie A, potrebbe presto entrare a far parte del gruppo dirigenziale della Sampdoria. Ferrero gli avrebbe proposto un incarico da vicepresidente, in cambio di un suo ingresso, anche economico, nel club, e Alessandro Ruggeri ne avrebbe approfittato per proporre alla Viperetta un nuovo progetto tecnico, imperniato perlappunto sulla figura di Paulo Sousa. Il tecnico portoghese era già stato nel mirino dell’Atalanta un paio di stagioni fa, salvo rifiutare perché non si riteneva ancora adeguatamente pronto per una panchina importante.

Ora le cose sono cambiate, e non solo perché la Sampdoria ha naturalmente un altro potenziale di attrattiva rispetto all’Atalanta. Lo stesso portoghese, intervistato dal quotidiano elvetico Blick, ha tergiversato sull’argomento, dichiarando di essere concentrato esclusivamente sul Basilea (che sta per vincere il campionato) ma al contempo lusingato per l’interesse di altri club. “Io ho due anni di contratto, ma nel calcio le promesse sul futuro non valgono niente, non sappiamo nemmeno quello che succederà domani. L’unica cosa che posso promettere è che faremo di tutto per raggiungere i nostri obiettivi“.

Paulo Sousa corrisponde certamente al “tecnico dal profilo internazionale” voluto da Massimo Ferrero per la successione di Mihajlovic, visto che l’anno prossimo la Sampdoria giocherà quasi certamente l’Europa League.Finora il portoghese non aveva avuto una carriera così scintillante, tra Championship inglese, campionato ungherese e israeliano, ma le ottime cose mostrate con il suo Basilea hanno attirato su di lui le attenzioni non solo della Samp, ma anche del Borussia Dortmund. I tedeschi hanno poi virato su Thomas Tuchel. Ferrero ha la strada spianata.