La nazionale italiana di rugby ha calato il tris con adidas. E’ stata infatti presentata la nuova divisa della FIR. Si tratta della terza in ordine cronologico dal luglio 2012, data di inizio della partnership tra la Federazione e il brand tedesco. La divisa azzurra è il risultato di due anni di progettazione. Il brand stesso spiega che “dopo la Rugby World Cup del 2011 un’analisi (basata sul feedback dei giocatori) ha rivelato come il “fit” sia l’aspetto più importante per una maglia da rugby orientando il processo di ricerca su una tecnologia esclusiva finalizzata a migliorare la performance degli atleti”.

Per questo motivo è stato utilizzato il Woven Ripstop. Si tratta di un tessuto estensibile (realizzato in Italia), che consente ai giocatori un movimento ottimale. Viene infatti utilizzato nel settore della vela per la sua massima resistenza, flessibilità, elasticità e traspirabilità. Interessante scoprire che adidas ha progettato due diverse maglie: una con il massimo grip per gli avanti e una molto aderente per i tre quarti.

Il kit è composto dalla maglia azzurra, pantaloncini blu con trama gessata e calzettoni blu con dettagli azzurri. Il tricolore posizionato sul colletto, le 3 strisce sulle spalle blu per richiamare colletto, pantaloncini e calzettoni, e l’oro dei loghi adidas e FIR forniscono al kit un tocco di eleganza. La nuova divisa azzurra sarà in vendita a partire da febbraio 2015.

Svelata anche la divisa bianca che sarà utilizzata il 15 marzo all’Olimpico contro la Francia. Il kit è composto da maglia bianca, pantaloncini azzurri con trama gessata e calzettoni azzurri con dettagli bianchi. Sul colletto è posto il tricolore, mentre le 3 strisce sulle spalle sono azzurre per richiamare logo adidas, colletto, pantaloncini e calzettoni. Il logo FIR è in oro.

Foto:

adidas