Delineata la finalissima NFL. I Falcons sfideranno i Patriots nel Super Bowl numero 51, in programma il 5 febbraio a Houston.

ATLANTA-GREEN BAY 44-21

All’NRG Stadium di Houston sarà resa dei conti fra Matt Ryan, favorito al titolo di MVP stagionale, e Tom Brady. Proprio nell’ultima partita al Georgia Dome, Atlanta disputa una partita maiuscola, calpestando i Green Bay di Aaron Rogers. Finisce 44-21 nell’atto conclusivo Nfc, con Matt Ryan che fa il bello e il cattivo tempo, autore di 392 Yds e 4 Td pass. Nelle proiezioni offensive i Falcons sono semplicemente devastanti. Illuminanti i lanci di Ryan, capitalizzati a dovere da Julio Jones, che chiude il match con 2 touchdown messi a segno. Rodgers tenta di guidare Green Bay con 287 yds e 3 td, ma il punteggio di 24-0 all’intervallo chiarisce la manifesta superiorità. Atlanta conquista il Nfc e stacca il biglietto aereo destinazione Texas. Per la seconda volta nella sua storia cercherà di mettere le mani sul Super Bowl, dopo il tentativo fallito nel 1999 contro Denver.

NEW ENGLAND-PITTSBURGH 36-17

Poca storia anche nella finale Afc. Al Gillette Stadium di Foxborough New England fa un sol boccone dei Pittsburgh Steelers. Titanico il solito Tom Brady: 384 Yds lanciate, 3 Td pass e un 36-17 conclusivo che zittisce ogni detrattore. I Patriots ambiscono al quinto Vince Lombardi Trophy, tutti vinti con la coppia Belichick-Brady (coach-quarterback), distruggendo gli Steelers di “Big” Ben Roethlisberger (314 Yds, 1 Td pass, 1 intercetto), Antonio Brown, Le’Veon Bell (subito out per infoertunio) e DeAngelo Williams. 180 yds e 2 mete il bottino per Chris Hogan di New England. Tempo due settimane e il 39enne Tom Brady giocherà in campo nel suo settimo Super Bowl, più di quanti disputati da 28 franchigie. In caso di trionfo glielo dovrebbe consegnare il Commissioner Goodell, che l’ha squalificato per il Deflate Gate.