Neymar è atteso in giornata a Parigi. Quello che è stato già definito come l’affare destinato a cambiare la storia del calcio è ad un passo dall’essere messo nero su bianco.

Ieri il calciatore brasiliano ha salutato i compagni, per poi recarsi ad Oporto, dove ha svolto e superato le visite mediche per conto del Psg, quella che sarà la sua nuova squadra. Nelle stesse ore Messi gli dedicava un video ricordo.

Insomma, tutto lascia presagire che tra pochissime ore O’ Ney sia ufficializzato come nuovo calciatore del club francese. Sulla questione, intanto, si è espresso José Mourinho. “L’anno scorso, quando acquistammo Pogba, dichiarai che l’avevamo pagato il giusto e che non era caro. Oggi è lo stesso per Neymar. Non è caro. Un calciatore caro è uno che ha un valore che non corrisponde alle sue qualità, ma in questo caso non è così. Mi aspetto che d’ora in avanti c siano più giocatori che saliranno di valore, questo è il problema del neymarismo”.

Contrariato invece Klopp. “Credevo che il Fair Play Finanziario servisse proprio ad evitare situazioni del genere, francamente non capisco come possano ancora accadere, spero a questo punto che si tratti solo di una eccezione”.