Neymar-Barcellona, è solo questione di decidere quando. Già da mesi si sa che il brasiliano giocherà con Messi: i catalani hanno beffato il Real Madrid, che si era mossa per prima sul giocatore, offrendo al Santos 10 milioni di euro di caparra e garantendone altri 30 al momento dell’esecuzione del contratto, per un totale di 40 milioni di euro. Come riporta l’edizione odierna di Marca, il contratto diverrà effettivo a discrezione del Barcellona, che ha la possibilità di scegliere se cooptare Neymar (foto by InfoPhoto) già la prossima estate, oppure se aspettare la fine dei Mondiali del 2014. E questa, conoscendo l’inclinazione dei brasiliani a prendersi una pausa nell’anno precedente alla Coppa del Mondo (figuriamoci se ospitata da loro), è probabilmente la soluzione che i catalani privilegeranno.

In realtà, secondo il quotidiano madrileno, ci sarebbe ancora una vaga possibilità per club terzi di inserirsi in questo matrimonio già programmato. Pagando al Barcellona una penalty clause di 40 milioni di euro, a cui si aggiungerebbero gli altri 40 da versare al Santos; oppure, come sembra stiano facendo i legali vicini al Real Madrid e al Manchester City, verificare la validità giuridica dell’accordo tra Barcellona e Santos. Tuttavia, entrambe le piste sembrano assai remote.

Il Milan si rassegni: nella Champions League del 2014-2015, se non da quella precedente, non si ritroverà contro soltanto Messi.