Neymar al PSG per la modica cifra di 193 milioni di euro? In Francia si inizia a sognare, ammesso che una roba del genere sia realmente da considerarsi desiderabile. Secondo il prestigioso quotidiano Equipe, l’emiro del Qatar avrebbe deciso di rompere gli indugi e fiondarsi sulla stella brasiliana del Barcellona, versando il denaro previsto dalla mostruosa clausola presente nel contratto e aggiudicandosi i servigi del futuro miglior giocatore del mondo (Messi e Ronaldo, purtroppo, non saranno eterni). Il quale, peraltro, sarebbe tutt’altro che contrario all’idea di trasferirsi a Parigi, anche perché gli verrebbe garantito uno stipendiucolo da 20 milioni di euro netti a stagione, più o meno il doppio di quelli attualmente percepiti.

Neymar adora Parigi“, ha detto Ribeiro, uno dei rappresentanti del giocatore, all’Equipe, “e se il PSG fosse interessato, a fine stagione potremmo parlarne. Il contratto fino al 2018 col Barcellona? Può essere rescisso, se si paga la clausola, e non credo che per il PSG sia un problema insuperabile“. Un’apertura piuttosto esplicita, anche se l’interpretazione non è univoca. Com’è noto, infatti, da qualche mese Neymar e il Barcellona stanno parlando del rinnovo del contratto (con ingaggio ritoccato, of course), ma ancora non si è giunti a una vera e propria trattativa: le parole di Ribeiro, insomma, potrebbero essere un semplice pungolo per convincere il club blaugrana ad accelerare le manovre e ad accontentare le pretese economiche del brasiliano.

Il successo del Barcellona di Luis Enrique si deve soprattutto alla straordinaria intesa tra i tre fenomeni sudamericani là davanti. Invece di entrare in conflitto di personalità con Sua Maestà la Pulce, sia Neymar che Suarez si sono messi al suo servizio, trasformando la MSN in una macchina da gol senza pari nel calcio del nuovo millennio, giovandone anche individualmente. Ma l’ego è l’ego, e prima o poi Neymar vorrà uscire dall’ombra di Messi. Che sia a Barcellona o a Parigi, sarà solo una questione di soldi.