La notte del riscatto azzurro: vincono tutti e tre gli italiani impegnati in NBA e il migliore è sempre lo stesso, Danilo Gallinari, autore di 25 punti (con 7 rimbalzi e 1 assist, 4/8 da tre); sorprendente successo fuori casa dei Nets di Bargnani (8 punti) a Houston, mentre Sacramento torna al successo battendo in casa Detroit 101-92.

CANTA IL GALLO

Partita folle tra Denver e Milwaukee: i Nuggets hanno sicuramente un buon attacco, ma si spengono con la stessa facilità con sui ci accendono, patendo parecchi passaggi a vuoto; devono migliorare parecchio in difesa. La squadra del Colorado insegue sempre per tre quarti di gioco, tenuta a galla da Danilo (che finalmente segna i primi punti da tre anche in casa) e dall’ottimo anche se un po’ pasticcione a volte play Emmanuel Mudiay (16 punti e 11 assist alla fine). Dopo la ‘sveglia’ i Nuggets dominano, vanno avanti di 13 grazie anche alla panchina a inizio quarto periodo e poi si perdono, facendosi superare a 17” dalla sirena: 101-102 Bucks, palla a Denver. Si va da Gallinari, ovviamente. Danilo si isola su lato destro, viene raddoppiato, perde il passo, tira forzando, non trova nemmeno il ferro, ma… Faried è lì appostato e segna il tap-in decisivo. Con 5” da giocare, il tiro della vittoria in casa Milwaukee finisce sul secondo ferro. Quattro vinte e quattro perse finora per Denver, che resta in corsa per i playoff, ma deve cambiare marcia soprattutto in casa.

MAGO E BELI OK, GOLDEN STATE IMBATTIBILE

E’ ancora presto, ma… se guardate le classifiche NBA adesso, vi renderete conto che sarà difficile non avere un atto finale (infortuni permettendo) uguale a quello 2015: Golden State (ancora imbattuta) vs Cleveland, con i Cavs che hanno perso una sola partita finora. Bargnani e i Nets vincono invece la prima stagionale a Houston, 8 punti per il ‘Mago’ in 16′; secondo urrah per Sacramento e 9 punti in 27′ per Marco Belinelli, entrato sempre dalla panchina. Successi nella notte (ben 11 gare disputate) anche per Charlotte, Atlanta, Orlando (sui Lakers sempre più giù), Toronto, Dallas, San Antonio e Indiana.