Thunder vittorioso su Miami: decide il solito Westbrook, alla quindicesima tripla doppia stagionale. Facile per i rockets contro i Maveriks, trascinati da James Harden, con 34 punti e 11 assist. A 21’’ dalla sirena finale rifilano il colpo decisivo i Jazz, quando, allo Staples Center di Los Angeles, Joe Ingles trova la tripla che fa gioire i Jazz.

MIAMI HEAT-OKLAHOMA CITY THUNDER 94-106

Altra prova maiuscola di Westbrook. 29 i punti che garantiscono ai Thunder (20-12) il trionfo sul parquet degli Heat (10-22). A tratti disastroso Miami nel primo tempo, Adams e Kanter contribuiscono a prendere il largo. Russell domina in lungo e in largo e il +13 alla sirena del riposo lungo evidenzia l’incontrastata supremazia. Alla ripresa Josh Richardson e James Johnson tengono a galla i padroni di casa, che tornano fino al nuovo -11. OKC Albrines – 10 punti consecutivi – e Westbrook – 12 punti negli ultimi 8 minuti – vanificano ogni tentativo di rimonta.

DALLAS MAVERICKS-HOUSTON ROCKETS 107-123

34 punti e 11 assist. È il bottino di Harden, che guida i Rockets (24-9) al successo nel derby texano sui Mavericks (9-23). Al rientro dopo 11 partite d’assenze, Bogut non impedisce la sconfitta a Dallas, ultima nella Western Conference. 8 minuti e i ragazzi di coach D’Antoni sono a +18, complice la tripla di Ariza. I Mavs tuttavia reagiscono e, totalizzando un break di 13-0, tornano in parità. Ma “Il Barba” prende il sopravvento e accompagnando i suoi ad una frazione da 35 punti totali, quelli che valgono il +19. Da lì è accademia.

LOS ANGELES LAKERS-UTAH JAZZ 100-102

Dopo la partenza smagliante di Hayward, i californiani risaliscono la corrente. Con Russell e Young appannati, Randle deve caricarsi le responsabilità gialloviola. Canestro su canestro, la gara rimane in perenne equilibrio fino al canestro di Ingles che pone fine alla striscia negativa di 3 sconfitte consecutive Utah.