E sono sei, consecutive. LeBron James, tra Miami e Cleveland, ha raggiunto l’ultimo atto NBA ininterrottamente dal 2011, come solo sette giocatori dei leggendari Boston Celticas hanno saputo fare, in un passato però ormai molto, molto lontano. I Cavs hanno sbancato Toronto 113-87, dominando gara 6 a est e centrando la terza finale della loro storia dopo quelle del 2007 e del 2015, entrambe perse, seconda consecutiva.

PARTITA

Love e compagni sempre avanti fin dal primo quarto, ma Toronto resta in partita per oltre 40′, prima di crollare nel finale. Cleveland ha fatto la differenza soprattutto in difesa, facendo tirare male i Raptors (33/79 in totale, 8/25 da tre). Il resto l’hanno fatto i big-three, ovvero James (33 punti, 11 rimbalzi e 6 assist), Love (20 punti e 12 rimbalzi), Irving (30 punti e 9 assist). Ottimo contributo di Smith, con 15 punti, tutti da tre. A proposito: solita grande prestazione dalla lunga distanza dei Cavaliers, 17-31 e per una volta ha contribuito anche James (4/8) che per il resto stra tirando male dall’arco in questi playoff. Toronto chiude una stagione fantastica dopo aver raggiunto la prima Finale di Conference della sua storia: per la coppia DeRozan-Lowry, 55 punti in due. Uscita di scena con il massimo dell’onore. Nella notte italiana gara 6 a Oklahoma City tra Thunder e Warriors, con i primi avanti 3-2 nella serie. Cleveland aspetta.