San Antonio, sotto la saggia guida di Gregg Popovich, arriva (quasi) sempre al top ai playoff. Così sembra essere anche nel 2016. La prima partita in assoluto delle semifinali di conference nella post season 2016 non esiste, di fatto, perché i San Antonio Spurs dominano i pur competitivi (non ieri) Thunder 124-92, toccando anche il +43 di vantaggio, con una prestazione sontuosa in attacco e in difesa. Guidati da Leonard e Aldridge.

GARA 1

Ci si aspettava e ci si aspetta comunque una serie ben diversa. Ma gli Spurs danno l’idea di essere già pronti per la sfida con Golden State nelle Finali di Conference. La prima giocata offensiva degli Spurs manda subito un segnale agli ospiti. Leonard scardina la difesa di Okc e con una schiacciata perentoria fa capire ai Thunder che sarà una serata molto lunga per Durant e compagni. San Antonio gioca una pallacanestro sublime nel primo quarto, Oklahoma City resta in scia per un paio di minuti ma non riesce a tenere il ritmo dell’attacco degli Spurs. Aldridge è immarcabile, Leonard fa quello che vuole a livello offensivo e quando difende su Westbrook gli mette la museruola. Tutto sembra fin troppo facile per la compagine texana la quale dopo cinque minuti di gara e’ già avanti 19-6. A quattro minuti dalla fine del primo quarto gli Spurs, con l’ennesima schiacciata di un Leonard da cinema, toccano il +20 (30-10). Okc e’ sotto choc, nel finale di frazione arrivano anche i punti di Manu Ginobili, gli Spurs così chiudono con primo quarto surreale con 43 punti a referto, tirando con l’82% dal campo.

POCA STORIA

Westbrook e Durant non riescono a tornare in carreggiata nemmeno nella seconda frazione, San Antonio per forza di cose inizia a sporcare le proprie percentuali, ma continua a giocare un basket devastante. L’ultimo quarto diventa un lunghissimo “Garbage Time”, il pubblico del AT&T Center comunque trova il modo per divertirsi grazie ad alcune splendide giocate di Diaw e Mills. Aldridge alla fine chiude con 38 punti in 29’ di gioco, Leonard con 25 punti, cinque rimbalzi, cinque assist e la solita straordinaria difesa in soli 21’, gli Spurs quindi aprono la serie con una prestazione assolutamente devastante.

San Antonio Spurs-Oklahoma City Thunders 1-0