Roy is back! E se lui è questo, Indiana può tornare a sognare anche il titolo NBA. I Wizards saranno comunque una brutta gatta da pelare per i Pacers, in una delle due semifinali della eastern conference, perché squadra dura che non molla mai e adesso avranno due match consecutivi sul parquet amico. Comunque, il ritorno su due lati del campo del centro non può non ridare nuova linfa alla franchigia di Larry Bird, che pareggia la serie con Nene e compagni sull’1-1 in gara2. Oklahoma City e Los Angeles Clippers disputano una partita in equilibrio per metà o poco più, poi i “big-two”, ovvero Durant-Westbrook prendono il controllo e portano i Thunder anche qui al pareggio.

LE PARTITE NBA DELLA NOTTE:

OKLAHOMA CITY THUNDER-LOS ANGELES CLIPPERS   86-82     (Serie: 1-1).
INDIANA PACERS-WASHINGTON WIZARDS                     112-101 (Serie: 1-1).

LO SCANDALO DI STERLING E LA FERMA DECISIONE DEL COMMISSIONER NBA NEL VIDEO:

Un uomo nell’occhio ciclone. Questo era Roy Hibbert prima dell’inizio di gara due contro gli Washington Wizards. Reduce dalla peggiore gara di playoff della sua carriera (0 punti e 0 rimbalzi) il centro dei Pacers era finito nel mirino della critica, sbertucciato da colleghi ed ex fuoriclasse della Lega su Twitter e persino protagonista suo malgrado di una fantomatica storia di corna con la stella della squadra Paul George (secondo i soliti ben informati Hibbert avrebbe pescato George a letto con sua moglie e sarebbe caduto in depressione, versione smentita da George con un post al veleno sui social, ndr).Nel momento più complicato della sua stagione però il pivot ex Georgetown ha saputo reagire giocado una partita dominante e trascinando i suoi Pacers a un successo che permette a Indiana di ristabilire la parità nella serie con la formazione della Capitale: 28 punti, 9 rimbalzi, 2 stoppate e un bel 10/13 al tiro per Hibbert che ha vinto il duello con Gortat (21 punti e 11 rimbalzi) e Nené (14 punti) e si è preso sulle spalle una squadra in una serata in cui George e Stephenson hanno avuto problemi al tiro (11 punti con 5/13 dal campo per il primo, 3/12 per 12 punti, 7 rimbalzi e 5 assist per Born Ready). La partita si risolve negli ultimi 5’ del quarto quarto: una tripla di Beal (17 punti) regala il 77-74 ai Wizards che però subiscono il ritorno di Indiana che piazza un 8-2 di parziale grazie ai canestri di Hibbert nel pitturato e a una schiacciata allo scadere dei 24” di George che regala l’82-79 a 2’ dalla sirena. Nei successivi tre attacchi le due squadre non trovano la via del canestro, ma Hill ruba una palla a Wall ed offre a Stephenson la chance per il jumper del +5 a 21” e 9 decimi. Beal ancora risponde da oltre arco e riporta i suoi a -2 ma non basta perché West è glaciale dalla lunetta e sigilla l’86-82 che vale l’1-1 nella serie.

Ora la sfida si trasferisce nella Capitale dove venerdì è in programma gara 3.

E’ dolce, invece, la prima partita post Mvp per Kevin Durant e gli Oklahoma City Thunder che travolgono i Los Angeles Clippers e pareggiano la serie sull’1-1. A trascinare la formazione di coach Brooks al successo tanto per cambiare è la premiata ditta Westbrook-Durant, con Russell a segnare una tripla doppia monstre da 31 punti, 10 rimbalzi e 10 assist e KD35 a griffare una gara da 32 punti, 12 rimbalzi e 9 assist a un solo assist da una tripla doppia che sarebbe stata storica visto che, nei playoff NBA, non è mai successo che due giocatori della stessa squadra chiudessero in tripla doppia. Poco male per i Thunder che hanno maramaldeggiato a rimbalzo (52 a 36 il bilancio a favore di OKC), hanno tirato con un ottimo 50,6% dal campo e hanno spedito in doppia cifra anche Ibaka (14 punti con 6/10 dal campo) e il redivivo Sefolosha (14 punti in 21’).

Poco da fare invece per i Clippers a cui non è bastato mandare 6 uomini in doppia cifra (Paul 17, Griffin 15, Redick 18, Barnes 11, Collison 13 e Davis 10) per espugnare ancora una volta la Chesapeake Enrgy Arena. LA ha pagato a caro prezzo la serata di scarsa vena di Griffin (che ha chiuso tirando con un misero 5/13 dal campo) e soprattutto di Crawford che ha chiuso con 7 punti e un orrido 2/13 dal campo.

Venerdì gara a 3 allo Staples Center.

LA TIFOSA MALATA CHE COMMUOVE L’AMERICA

CLASSIFICHE AL TERMINE DELLA REGULAR SEASON:

EASTERN CONFERENCE                   WESTERN CONFERENCE
1. Indiana 56-26                                         1. San Antonio 62-20
2. Miami 54-28                                           2. Oklahoma City 59-23
3. Toronto 48-34                                      3. LA Clippers 57-25
4. Chicago 48-34                                        4. Houston 54-28
5. Washington 44-38                               5. Portland 54-28
6. Brooklyn 44-38                                     6. Golden State 51-31
7. Charlotte 43-39                                     7. Memphis 50-32
8. Atlanta 38-44                                         8. Dallas 49-33
9. New York 37-45                                         9. Phoenix 48-34
10. Cleveland 33-49                                     10. Minnesota 40-42
11. Detroit 29-53                                           11. Denver 36-46
12. Boston 25-57                                           12. New Orleans 34-48
13. Orlando 23-59                                         13. Sacramento 28-54
14. Philadelphia 19-63                                 14. LA Lakers 27-55
15. Milwaukee 15-67                                    15. Utah 25-57

ACCOPPIAMENTI PLAYOFF PRIMO TURNO:

EASTERN CONFERENCE                                              WESTERN CONFERENCE

(1) Indiana – (8) Atlanta 4-3                                            (1) San Antonio – (8) Dallas 4-3
(4) Chicago – (5) Washington 1-4                                  (4) Houston – (5) Portland 2-4
(3) Toronto – (6) Brooklyn 3-4                                       (3) LA Clippers - (6) Golden State 4-3
(2) Miami –  (7) Charlotte 4-0                                         (2) Oklahoma City - (7) Memphis 4-3.

SEMIFINALI DI CONFERENCE:

(1) Indiana-    (5) Washington 1-1                                     (1) San Antonio-    (5) Portland       1-0

(2) Miami-(6) Brooklyn             1-0                                     (2) Oklahoma City-(3) LA Clippers 1-1

PLAYOFF, REGOLAMENTO, ACCOPPIAMENTI, CLASSIFICHE COMPLETE