Ed eccola la grande partita equilibrata che stavamo aspettando anche nelle Semifinali di Conference. Inaspettata, in realtà, dopo il primo quarto di gioco, in cui gli Oklahoma City Thunder, già in vantaggio 2-1 nella serie contro i Los Angeles Clippers, hanno iniziato con un parziale di 3-17 alle Staple Center gara 4 e si sono portati anche sul +22 nello stesso periodo di gioco. La partita è stata in mano a Durant (40 punti) e compagni fino a 9′ dalla fine del quarto periodo, quando, sul -16, Doc Rivers ha dimostrato perché è un grande coach: fuori DeAndre Jordan, quintetto estremamente piccolo con Paul, Collison, Crawford, Granger e Griffin e soprattutto il play Paul “costretto” a marcare a uomo Kevin Durant, che aveva già messo a referto 35 punti, fin lì. Morale: l‘MVP cancellato dal campo, OKC in “tilt” con una palla persa dietro l’altra e rimonta entusiasmante, una delle più clamorose nella storia dei playoff, con protagonisti lo stesso Paul in pentrazione, Griffin dalla lunetta, Crawford con una “bomba” determinante (era 1/7 fin lì dall’arco) e soprattutto Collison (foto InfoPhoto), autore degli ultimi 4 punti dei padroni di casa, per il successo finale 99-101, con l’ultimo tiro di Russel Westbrook da tre, con spazio, sputato dal ferro: 2-2 nella serie, si torna in Oklahoma da martedì!

Oklahoma con 16 palle perse (contro le 9 dei Clippers!) e pessime percentuali al tiro da tre, 7/24. Durant 40 punti e 7 rimbalzi, per Westbrook ci sono 27 punti, 6 rimbalzi e 8 assist con 10/22 dal campo, ma gli altri giocatori praticamente combinano poco o nulla in attacco tranne Jackson (10 punti). Per LA, 25 punti e 9 rimbalzi di Griffin, 23 con 10 assist per Paul, 18 di Crawford, 18 di Collison, 0 di Granger in campo però in tutti e 9′ i minuti finali, decisivi!

Dopo la grande fatica del primo turno di playoff, invece, per Indiana arriva già il match point nella semifinale della Eastern Conference. Paul George ottiene il suo career-high nei playoff siglando 39 punti conditi da 12 rimbalzi, che aiutano i Pacers a ricucire il poderoso strappo imposto alla gara dai Wizards. Washington infatti è avanti 55-38 a metà partita, ma nel terzo quarto dissipa tutto il vantaggio, chiudendo avanti di 1 soltanto. (72-71) e consentendo allo stesso George di mettere a segno 13 punti in questa frazione, con ben quattro triple a segno. Negli ultimi 12’, I Wizards vanno ancora a +9, poi di nuovo Paul George (7/10 da 3 e 12/20 dal campo) prende in mano la situazione e per Washington non c’è scampo. Indiana si giocherà il primo match point in casa, sempre tra martedì e mercoledì.

LE PARTITE NBA DELLA NOTTE:

LOS ANGELES CLIPPERS-OKLAHOMA CITY THUNDER   101-99 (Serie: 2-2).

WASHINGTON WIZARDS-INDIANA PACERS                       92-95 (Serie: 1-3).

LO SCANDALO DI STERLING E LA FERMA DECISIONE DEL COMMISSIONER NBA NEL VIDEO:

LA TIFOSA MALATA CHE COMMUOVE L’AMERICA

CLASSIFICHE AL TERMINE DELLA REGULAR SEASON:

EASTERN CONFERENCE                   WESTERN CONFERENCE
1. Indiana 56-26                                    1. San Antonio 62-20
2. Miami 54-28                                       2. Oklahoma City 59-23
3. Toronto 48-34                                   3. LA Clippers 57-25
4. Chicago 48-34                                   4. Houston 54-28
5. Washington 44-38                             5. Portland 54-28
6. Brooklyn 44-38                                 6. Golden State 51-31
7. Charlotte 43-39                                7. Memphis 50-32
8. Atlanta 38-44                                    8. Dallas 49-33
9. New York 37-45                                 9. Phoenix 48-34
10. Cleveland 33-49                              10. Minnesota 40-42
11. Detroit 29-53                                    11. Denver 36-46
12. Boston 25-57                                  12. New Orleans 34-48
13. Orlando 23-59                                 13. Sacramento 28-54
14. Philadelphia 19-63                          14. LA Lakers 27-55
15. Milwaukee 15-67                             15. Utah 25-57

ACCOPPIAMENTI PLAYOFF PRIMO TURNO:

EASTERN CONFERENCE                                              WESTERN CONFERENCE

(1) Indiana – (8) Atlanta 4-3                                            (1) San Antonio – (8) Dallas 4-3
(4) Chicago – (5) Washington 1-4                                  (4) Houston – (5) Portland 2-4
(3) Toronto – (6) Brooklyn 3-4                                       (3) LA Clippers - (6) Golden State 4-3
(2) Miami –  (7) Charlotte 4-0                                          (2) Oklahoma City - (7) Memphis 4-3.

SEMIFINALI DI CONFERENCE:

(1) Indiana-(5) Washington  3-1                                            (1) San Antonio     -(5) Portland       3-0

(2) Miami   -(6) Brooklyn       2-1                                            (2) Oklahoma City-(3) LA Clippers  2-2

PLAYOFF, REGOLAMENTO, ACCOPPIAMENTI, CLASSIFICHE COMPLETE