Russell Westbrook è stato eletto Mvp 2016-17 dell’Nba. Il talento degli Oklahoma City Thunder si è aggiudicato il trofeo di miglior giocatore della regoular season, secondo James Harden e terzo Kawhi Leonard. Mike D’Antoni è stato invece eletto il coach dell’anno, mentre la palma di miglior difensore è andata Draymond Green. Eric Gordon è stato eletto miglior sesto uomo.

Che il trofeo andasse a Russell Westbrook era nell’aria: quest’anno ha disputato una stagione superba raggiungendo un obiettivo che in Nba non si vedeva da 55 anni: doppia tripla di media.

“Da piccolo giocavo ai videogames e vicino avevo i miei genitori e mio fratello. A loro dicevo che un giorno sarei diventato il MVP della Nba. Ovviamente scherzavo, e invece eccomi qui. Non avrei mai pensato di essere davvero qui, per me è incredibile. Impazzisco dalla gioia”.

Giornata di gloria anche per Mike D’Antoni. Il Coach di Houston ha ringraziato il suo passato italiano: “Se ho ottenuto questo riconoscimento è grazie anche agli oltre vent’anni trascorsi in Italia, alla fortuna di aver incontrato Dan Peterson e tante persone che ho incrociato in quel Paese”.