LeBron James e Irving note liete, ma Cleveland cade comunque coi New Orleans Pelicans per 124-122. Finiscono ko pure gli Warriors, battuti da Miami allo scadere (105-102), mentre i 18 punti di Belinelli non bastano agli Hornets contro i Wizards.

DA RIMANERE A BOCCA APERTA

Seconda sconfitta per i Cavs, la quarta nelle ultime sette partite. Allo Smoothie King Center i Pelicans vincono 124-122 con le superbe prestazioni di Terrence Jones (36 punti e 11 rimbalzi) e Jrue Holiday (33 punti + 10 assist). I 49 punti di Irving e la tripla doppia di LeBron James (26 punti, 10 rimbalzi e 12 assist) sorreggono i campioni in carica, che alla fine devono comunque piegarsi. L’esatto destino riservato ai vicecampioni di Golden State, beffati 105-102 dai Miami Heat con la decisiva tripla di Dion Waiters a sei decimi dalla sirena. Positivi a ogni modo Curry (21 punti, 10 rimbalzi e 10 assist) e Durant (27 punti) per gli Warriors, alla settima debacle stagionale.

BELINELLI PIANGE

Piangono pure i Charlotte Hornets di Marco Belinelli. Conquistati tre successi consecutivi, questa volta non c’è nulla da fare contro Washington: termina 109-99, tra i grandi assenti l’azzurro con uno score personale di 18 punti con 2/8 da tre e 5/12 dal campo. Si lecca infine le ferite Houston, che non può nulla al cospetto di Giannis Antetokounmpo (31 punti per lui) e perde 127-114 al BMO Harris Bradley Center contro i Milwaukee Bucks.

I RISULTATI DELLA NOTTE

  • Washington Wizards 109 – 99 Charlotte Hornets
  • San Antonio Spurs 112 – 86 Brooklyn Nets
  • Los Angeles Clippers 115 – 105 Atlanta Hawks
  • Golden State Warriors 102 – 105 Miami Heat
  • Sacramento Kings 109 – 104 Detroit Pistons
  • Houston Rockets 114 – 127 Milwaukee Bucks
  • Cleveland Cavaliers 122 – 124 New Orleans Pelicans
  • New York Knicks 109 – 103 Indiana Pacers
  • Oklahoma City Thunder 97 – 95 Utah Jazz