L’NBA non dorme mai. Nella notte i Warrios si impongono sui Sixers grazie alla spettacolare prova di Kevin Durant. Costretti a soccombere i Rockets e i Celtics, rispettivamente contro Pacers e Hawks. Con un jumper allo scadere DeRozan (37 punti) dà ai Raptors la vittoria contro i Knicks. Esulta Dallas.

Philadelphia 76ers-Golden State Warriors 108-119

I Warriors (50-9) riescono a spuntarla sui Sixers (22-37) malgrado la serataccia di Curry, che chiude con lo 0/11 da 3. A togliere le castagne dal fuoco Durant: 27 punti, implacabile durante il determinante break di 12-3 nel 3° periodo.
Philadelphia: Saric 21 (6/15, 9/10 tl), Henderson 16, Covington, Holmes 15; rimbalzi: Covington 8; assist: Saric 7
Golden State: Durant 27 (7/13, 1/4 da 3, 10/11 tl), Thompson 21, Curry 19; rimbalzi: Iguodala 10; assist: Green 11

Houston Rockets-Indiana Pacers 108-117

Disintegrati dagli Heat solo due giorni prima, i Pacers (31-29) conquistano il parquet dei Rockets (42-19), terza forza della Western Conference. Houston stecca nel fondamentale che in questa stagione è stata la qualità principale, il tiro da tre. I padroni di casa partono a razzo, ma il +17 costruito viene irrimediabilmente gettato al vento. Stucker (17) e Ellis (12) prendono per mano Indiana, che nei pressi dell’area dà il meglio di sé. Harden (25+12 assist) e Williams (28) fanno il possibile per tenere vive le speranze dei Rockets, ma il -8 in apertura di quarto quarto è una montagna troppo dura da scalare. Le triple Jeff Teague (25) coronano il break per il +14 a soli 4′ dalla sirena finale.
Houston: Williams 28 (3/5, 5/10 da 3, 7/8 tl), Harden 25, Nene 15; rimbalzi: Capela, Harden, Nene 7; assist: Harden 12
Indiana: Teague 25 (2/4, 3/7 da 3, 12/12 tl), Stuckey 15, George 15; rimbalzi: Allen 11; assist: Ellis 8

New York Knicks-Toronto Raptors 91-92

Senza Lowry – out per il resto della regular season – i Raptors (36-24) brillano grazie ai 37 punti di Compton. Con poco meno di 2’’ alla sirena finale DeRozan inventa il jumper che piega i Knicks (24-36). Carmelo Anthony, 24 punti con un deludente 9/26 dal campo, trova solo il ferro allo scadere. Al quarto trionfo consecutivo, i Raptors rimettono nel mirino il 2 posto a Est, ancora occupato da Boston.
New York: Anthony 24 (7/17, 2/9 da 3, 4/4 tl), Rose, Lee 16, Thomas 12; rimbalzi: Hernangomez 9; assist: Rose, O’Quinn 4
Toronto: DeRozan 37 (12/22, 1/3 da 3, 10/13 tl), Ibaka 15, Valanciunas 10; rimbalzi: DeRozan 8; assist: Joseph 4

Boston Celtics-Atlanta Hawks 98-114

Finisce la striscia negativa degli Hawks (33-26). Isaiah Thomas, osservato speciale, sta sotto i 20 punti, cosa che non succedeva da 43 partite e sono da ricercarsi qui i motivi della sconfitta per i Celtics (38-22). Accesi gli animi nel 3° quarto, con accenno di rissa tra Howard e Horford, che porta il centro degli Hawks a venire espulso. Il break decisivo ad avvio ultimo periodo.
Boston: 19 (3/15, 1/6 da 3, 10/10 tl), Smart 16, Brown 15; rimbalzi: Thomas 7; assist: Thomas 7
Atlanta: Schroder 21 (9/14, 3/3 tl), Howard, Millsap 17, Bazemore 15; rimbalzi: Howard 12; assist: Schroder 5

Dallas Mavericks-Miami Heat 96-89

Strano ma vero il miglior Curry della notte è Seth: 29 punti e i suoi Mavericks (24-35) si impongono sugli Heat (27-33). Insieme a Barnes (24) guida alla rimonta dei texani, dopo il -14 toccato nel 1° quarto. Curry infila 11 punti nel secondo ed è a +9 il vantaggio in chiusura della terza frazione. Miami però risale: 9-0 di parziale e nuovo +5. Equilibrio che persiste fino a quando una tripla di Curry scava il solco definitivo, prima dei 6 punti finali dalla linea dei liberi.
Dallas: Curry 29 (5/10, 5/7 da 3, 4/4 tl), Barnes 24, Matthews 9; rimbalzi: Nowitzki 12; assist: Ferrell 12
Miami: Dragic 24 (8/17, 2/5 da 3, 2/3 tl), Whiteside 19, Waiters 12; rimbalzi: Whiteside 19; assist: Dragic, Waiters 6

Sacramento Kings-Minnesota Timberwolves 88-102

Brinda Minnesota. Towns e Wiggins mettono complessivamente a referto 56 punti. Sacramento parte carica di motivazioni, salvo spegnersi poco dopo. I ragazzi di Thibodeau dettano legge e nel secondo quarto doppia persino gli avversari 41-19. Wiggins porta a 18 la serie di partite consecutive con almeno 20 punti, stabilendo un nuovo record di franchigia.
Sacramento: Koufos, Cauley Stein e McLemore 14 punti. Rimbalzi: Koufos 11. Assist: Lawson 9.
Minnesota: Towns 29, Wiggins 27, Bjelica/Muhammad 10. Rimbalzi: Towns 17. Assist: Rubio 11.