Una partita di… pausa, e poi è tornato lui. A parte qualche black-out qua e là, sta giocando una stagione sontuosa a quasi 20 punti di media, con 5 rimbalzi e 2 assist a partita. Danilo Gallinari mette a referto 32 punti, suo massimo stagionale, per trascinare i Denver Nuggets a una facile vittoria su New Orleans (98-115) privata dopo pochi minuti dell’infortunato Davis e sempre più a fondo (1 vinta, 10 perse).

COLORADO OK

Ai Nuggets manca continuità, in ogni caso hanno un record vincente di 6 vinte e 5 perse, il che permetterebbe loro al momento di qualificarsi per i playoff, ma ovviamente è presto per questi discorsi. A New Orleans Denver si diverte, Gallinari di più: 32 punti, si è detto, con 12/19 dal campo (finalmente tanti tiri), 5/8 da tre, 3/4 ai liberi, 8 rimbalzi, 8 assist. Quasi una tripla-doppia. E’ lui l’uomo franchigia e si sapeva fin dalle ultime partite della scorsa stagione. Bene ancora Nelson e Barton dalla panchina. Golden State arriva alla 12esima partita vinta consecutivamente, superando in casa Toronto, mentre Cleveland perde a Detroit (secondo ko in fila), Washington supera Milwaukee, New York, in ripresa, Charlotte. Minnesota corsara a Miami, Bargnani gioca solo 3′ nel successo di Brooklyn (seconda vittoria stagionale…) con l’ottima Atlanta.