Un massacro, sportivo ovviamente, a suon di record. I Cleveland Cavaliers battono 123-98 gli Atlanta Hawks in gara 2 della prima semifinale nella eastern conference, stabilendo il nuovo record di canestri realizzati nei playoff in un quarti e in totale (25, su 45 tentativi!). Pazzesco. LeBron James e compagni salgono 2-0 nella serie che ora si trasferisce in Georgia, ad Atlanta appunto.

PARTITA

Match che inizia con il giusto equilibrio e con Atlanta in partita. Poi però già nel primo quarto i Cavs allungano grazie a incredibili percentuali nel tiro dall’arco, sei su otto già solo nei primi 12′ di gioco. Alla fine ben dieci giocatori metteranno a referto almeno un canestro dalla lunga distanza. Jr Smith è in una di quelle serate per lui da super star assoluta e Atlanta, sostenuta solo da Milssap, nulla può contro le percentuali di James (27 punti e compagni). Al di là del trionfo dei Cavs, dei record e del punteggio finale, l’aspetto interessante, in vista della probabile terza finale NBA nella storia (finora due perse su due disputate per la Franchigia) è che quando Cleveland gioca di squadra, allarga il campo, muove il pallone e coinvolge tutti in attacco, lasciando da parte i troppi isolamenti per Irving e LB James, magicamente le percentuali dal campo si impennano e di palloni nel canestro ne entrano davvero tanti. Di fronte aveva oltretutto una delle migliori difese NBA stagionali. Giocando così può avere una chance anche contro Golden State, San Antonio, Oklahoma City, insomma contro la rivale che uscirà dall’ovest. Altrimenti sarà dura conquistare il primo titolo NBA.