Subite 7 sconfitte consecutive, gli Hornets vincono 111-107 contro i Brooklyn Nets. Mattatore della serata Marco Belinelli, che mette a referto 17 punti, di cui 10 solo nell’ultimo quarto. Festeggiano anche i Rockets che annichiliscono 128-104 i Magic con 25 punti e 13 assist di James Harden. Un canestro sulla sirena di C.J. McCollum regala ai Trail Blazers il successo per 114-113 sui Mavericks.

RIPRESA DA DOVE SI ERA INTERROTTA

Torna a sorridere Charlotte proprio contro Broolyn, ultima avversaria sconfitta prima della serie negativa. Chiuso il primo tempo con 17 punti, gli Hornets subiscono la rimonta dei Nets ma Belinelli li conduce al trionfo, che nel quarto quarto realizza 10 dei suoi 17 punti con quattro liberi nei secondi conclusivi. 17 pure i punti di Kemba Walker e Nicolas Batum. I 22 punti di Bojan Bogdanovic risultano insufficienti a Brooklyn, al decimo ko consecutivo.

ROCKETS FACILE, PORTLAND ALL’ULTIMO SECONDO

Una passeggiata di salute per i Rockets, che hanno la meglio sui Magic gestendo nell’ultimo quarto l’ampio vantaggio accumulato durante l’incontro, consolidando il terzo posto a Ovest dietro Warriors e Spurs. Ben sette i giocatori di Houston in doppia cifra con 16 triple a bersaglio, 25 i punti a firma Harden. 10 in più di Orlando che milita nelle zone basse della classifica a Est nonostante un Serge Ibaka da 28 punti. Chiude a quattro la striscia vincente di Dallas che perde contro Portland, diretta rivale per l’ottavo posto a Ovest. A 0″9 dalla sirena il canestro di C.J. McCollum (32 punti totali) vanifica la miglior prova stagionale di Dirk Nowitzki, tornato in grande spolvero con 25 punti.

Charlotte: BELINELLI 17 (3/6 da due, 1/3 da tre e 8/9 ai liberi) con tre rimbalzi e una stoppata in 26’ di gioco. Walker, Batum 17, Lamb 16. Rimbalzi: Kaminsky 11. Assist: Kaminsky, Walker 5.
Brooklyn:Bogdanovic 22 (5/7, 3/8), Lopez 20. Rimbalzi: Booker 12. Assist: Whitehead 7.