Cadono Memphis, Atlanta e Oklahoma City nella notte NBA, con ben dieci partite disputate e due italiani in campo, Danilo Gallinari con i Denver Nuggets e Luigi Datome con i Boston Celtics. Vincono entrambi, ma con prestazioni ben diverse.

ITALIANI

Ventitre punti, cinque rimbalzi, cinque assist, 8/12 dal campo, 4/5 da tre punti. Nettamente il migliore dei suoi Danilo Gallinari e Denver trascinata alla vittoria sulla miglior squadra a est, unica già qualificata per i playoff, Atlanta: finale 115-102 e ‘Gallo’ ancora in grande spolvero in questo finale di stagione. Denver porta ben sette uomini in doppia cifra. A Boston, altro ‘scalpo’ importante, quello dei Memphis Grizzlies, seconda miglior squadra a ovest. Vittoria per i Celtics 95-92, per Gigi Datome due punti in dieci minuti. In doppia cifra vanno in cinque, Bass, Zeller, Bradley, Crowder, Olynyk. Boston sogna i playoff pur con un record nettamente perdente.

ALTRE PARTITE

Sacramento si impone a Charlotte 113-106, Chicago vince ai supplementare a Philadelphia, Miami batte Brooklyn 104-98; successi per i Bucks sui Magic, per i Suns su Minnesota e Golden State su Detroit (105-98, 27 punti per Thompson); due i veri big matrch: Oklahoma City Thunder contro Los Angeles Clippers e il classico Houston-Portland. Nel primo caso, vittoria Clippers con grande prova di Paul, 33 punti, 9 assist, 4 rimbalzi, ma in doppia cifra vanno in cinque e ci sono 25 punti per Redick e 22 per Barnes con un complessivo 15/30 da tre punti; nell’Oregon Portland vince trascinata dai 26 punti di Aldridge (con 14 rimbalzi). In classifica non cambia nulla a est, mentre a ovest New Orleans opera il sorpasso sui Thunder (sempre privi di Durant) all’ottavo posto, ultimo disponibile per i playoff. Ma è ancora lunga…