Il Napoli torna a vincere in casa. Davanti al pubblico del San Paolo, la squadra di Rafa Benitez batte il Torino 2-1 ed insacca altri tre punti preziosi per la sua risalita in classifica. Insigne si sblocca. Non lo fa Gonzalo Higuain. L’importante, però, era terminare il forcing di appuntamenti in campionato e in Europa con una scia di vittorie consecutive prima della sosta per gli impegni delle nazionali. I campani possono respirare, almeno per un po’.

Formazione azzurra pressoché inalterata rispetto alle anticipazioni. I partenopei si schierano secondo un 4-2-3-1 con Rafael tra i pali ed una linea difensiva composta da Maggio e Zuniga esterni, Albiol e Koulibaly centrali. Inler e Gargano coppia di centrocampo. Unica novità in attacco, con l’inserimento di Michu al posto di Hamsik, tra Callejon e Insigne in supporto a Gonzalo Higuain.

Ventura cambia e decide per il 3-4-1-2 che diventa un 3-5-2, con Gillet tra i pali ed una difesa formata da Maksimovic, Glik e Moretti. A centrocampo Darmian, Benassi, Vives e Bruno Peres. El Kaddouri va in supporto alla coppia d’attacco Larrondo-Quagliarella.

Prima frazione di gioco equilibrata. Buon ritmo. Dopo lo spunto iniziale di Higuain, con il suo tiro dalla distanza che termina alto di poco, arriva la risposta del Torino con il colpo di testa di Glik su cross dalla destra che esce di un soffio. Quattro minuti dopo il risultato si sblocca: è il 14’ quando Quagliarella stoppa di petto su assist  di Maksimovic e trova l’angolo di Rafael portando in vantaggio i granata. Napoli un po’ confuso che prova a reagire. Lo fa fin da subito con un’occasionissima che porta prima al palo di Insigne, poi al duplice tiro di Gonzalo Higuain che trova la respinta della retroguardia piemontese. Fondamentale la chiusura di Gillet su tentativo degli azzurri, ma il portiere ipnotizza anche Insigne che sbaglia un’ottima occasione su bello scambio con Michu. Grande parata di Gillet sul tiro insidiosissimo di Inler. Sciupa Higuain che tira alto sulla traversa.

Si riparte dallo 0-1 a favore del Torino. Il Napoli si fa aggressivo, i granata tremano sul tiro di Michu che becca la traversa. Al 55’ il match si riporta in parità proprio con Lorenzo Insigne, che di testa riesce finalmente a trovare il gol. La squadra ospite è in difficoltà, il Napoli è straripante. Koulibaly non riesce ad inzuccare l’assist vincente di Callejon, ma gli uomini di Ventura soffrono. Il tecnico della compagine piemontese inserisce Gazzi e Molinaro al posto di Benassi e Peres. Tra le fila campane entrano Lopez e Mertens per Gargano e Michu. Al 72’ arriva il vantaggio dei padroni di casa con Callejon su assist di Insigne. A questo punto buona amministrazione di gioco dei partenopei che non concedono più nulla agli avversari. Il Torino deve fare presto, Ventura tenta Sanchez Mino al posto di Vives. Higuain va a sedersi, entra Mesto. Ultimi minuti concitati: Inler tenta ancora una volta il tiro dalla distanza che termina di poco a lato, mentre la rasoiata di Gazzi viene deviata in angolo da Rafael. Il match termina con la vittoria dei padroni di casa.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)