Il Napoli giocherà la prossima gara in Europa con le curve vuote e dovrà pagare 80mila euro di multa. E’ la severa sanzione comminata dalla Uefa al club azzurro per la cattiva organizzazione della gara interna contro il Dnipro. Nella squalifica si fa riferimento a scale d’emergenza occupate, laser e fuochi d’artificio.

Una autentica mazzata per il club azzurro che, se dovesse riuscire a battere domenica la Lazio, agguantando il terzo posto, giocherebbe il preliminare di Champions League con lo stadio semivuoto.

Il club presieduto da Aurelio De Laurentiis ha preannunciato ricorso, ma attende il dispositivo della sentenza. “Si tratta di una decisione abnorme. Non abbiamo rilevato intemperanze da parte dei supporters del Napoli, contesteremo questa sentenza in ogni sede opportuna. Ora attendiamo le motivazioni, senza di quelle non possiamo pianificare una strategia, ma è certo che quel che è accaduto oggi ci lascia basiti. Sono le parole rilasciate dall’avvocato del Napoli, Mattia Grassani, in una intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss.

Per ora il club azzurro non commenta la sentenza Uefa. Sul web, diversitifosi sospettano che dietro la gravissima punizione ci sia un Michel platini che si è legato al dito la sfuriata di Aurelio De LAurentiis nel dopo Napoli-Dnipro.

Il gol del pareggio degli ospiti, realizzato in doppio fuorigioco, fece andare su tutte le furie il presidente azzurro. “Quello che abbiamo visto in campo è scandaloso. Ma come si può mandare ad arbitrare una gara del genere ad un direttore di gara così? Si tratta di una semifinale di Europa League! La colpa è di Platini. Platini, riuscirai a dormire questa notte? Platini ma perché ti vuoi mettere contro sei milioni emezzo di tifosisparsi in tutto il mondo?”.

Interrogativi a cui, secondo qualcuno, il presidente della Uefa ha risposto con la squalifica delle curve e la sanzione da 80mila euro.

Intanto, Napoli-Lazio, la gara che per azzurri e biancocelesti vale una stagione, si avvicina inesorabilmente. Oggi il presidente azzurro ha fatto visita alla squadra, andata in ritiro nel quartier generale di Castelvolturno.

“Ho incontrato la squadra nel ritiro di Castelvolturno. Ho visto i ragazzi carichi e determinati”, il tweet presidenziale. De Laurentiis si è intrattenuto a cena con la squadra, trascorrendo la serata con il gruppo.

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo, Benitez spera nel recupero di Albiol. Davanti ad Andujar, lo spagnolo dovrebbe far coppia con Koulibaly, vista l’assenza per squalifica di Britos. Ghoulam e Maggio esterni, David Lopez-Inler a centrocampo con Hamsik, Mertens e Callejon in appoggio ad Higuain.