Napoli-Sassuolo è un po’ la partita della verità per la squadra di Sarri, freschi di titolo di campioni d’inverno e per la seconda volta in testa alla classifica dall’inizio del campionato.

La prima volta capitò in occasione della vittoria sull’Inter. 2-1 a Mancini e sorpasso in vetta. Gioia effimera perché Higuain e compagni scivolarono al secondo posto pochi giorni più tardi per colpa della confitta di Bologna.

Stasera, contro un’altra squadra emiliana, Sarri spera che le cose vadano in maniera diffeente. “Dobbiamo dimostrare continuità e maturità”, le parole del tecnico partenopeo alla vigilia del match.

L’allenatore toscano sa benissimo che di fronte un Sassuolo lanciatissimo, reduce dal colpaccio di San Siro ed in forma straordinaria. “Sappiamo benissimo che sarà dura”.

Di Francesco, dal suo canto, non si nasconde. “Contro le grandi abbiamo sempre fatto bene, vogliamo dare continuità a questa tendenza. Il Napoli è in forma ed è campione d’inverno. Vorrà festeggiare questo traguardo davanti al proprio pubblico, noi cercheremo di impedirglielo”.

“Il calcio è una altalena, lo sappiamo. Dopo il pari in casa col Frosinone eravamo scarsi, dopo la vittoria con l’Inter dei fenomeni. Sappiamo quel che valiamo. Non ci siamo certo montati la testa, abbiamo però asunto consapevolezza neinostri mezzi”.

“Sarri? Io lo conosco da quando allenava il Pescara. Sta facendo bene, è un grande allenatore. A Napoli ha fatto tanto, specie per quanto riguarda la fase difensiva”.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. Allenatore: Sarri.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Ariaudo, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Sansone. Allenatore: Di Francesco.
ARBITRO: Giacomelli di Trieste