Potrebbe profilarsi un clamoroso colpo di scena in casa Napoli. Aurelio De Laurentiis, dopo l’addio di Montella alla Fiorentina, avrebbe contatto l’ex aeroplanino per affidargli la panchina azzurra. Tutto ciò, nonostante Sarri , ormai da 48 ore, abbia la penna in mano per firmare il contratto quadriennale da 1,5 milioni a stagione ampiamente condiviso con il numero uno azzurro.

Insomma, mentre l’allenatore che fu dell’Empoli è quasi alle prese con la sindrome del tunnel carpale, causa posizione scomoda della mano, che da due giorni è bloccata nella posizione di chi sta, ma non può, griffare l’accordo.

Montella: “Mi dispiace, ma…”

Vincenzo Montella, secondo quanto ha riportato Sky Sport, ha gentilmente declinato l’invito di Aurelio De Laurentiis. Dopo il brusco divozio con la Fiorentina, il tecnico avrebbe intenzione di prendersi un lungo periofdo di pausa prima di scendere in campo.

Attualmente Vincenzo Montella si trova in vacanza in Madagascar. Non è escluso che Aurelio De Laurentiis non tenti ancora di strappare il suo Sì.

Una situazione che ha del surreale. Secondo quanto filtra dagli uffici della Filmauro, Sarri e De Laurentiis non avrebbero ancora trovardo un accordo e per questo la firma viene rinviata da due giorni.

Il motivo, però, potrebbe essere ben altro. Ovvero una sfiducia di De Laurentiis nei confronti di Sarri (l’unico di una folta rosa di nomi, che andava dalla A di Ancelotti alla S di Spalletti che aveva accettato il progetto tecnico profilato dal patron azzurro) sfociata nel tentativo-Montella dopo l’addio di Vincenzino al club toscano.

Insomma, non certo un buon modo per iniziare un rapporto di lavoro, ma tant’è. Probabile che, in un modo o nell’altro, la sospirata arrivi tra oggi e domani.

Giuntoli firma

Un altro intento a trovare la penna per firmare il contratto che lo legherà al Calcio Napoli è Cristiano Giuntoli. Alla base, però, non ci sono i dubbi di De Laurentiis, ma il pagamento della penale che lo libererà dal Carpi.

Un accordo, però, fra Giuntoli ed il club romagnolo poco caro a Claudio Lotito è stato trovato: il ds andrà via senza la necessità di versare l’indennizzo. Proprio quel che il dirigente voleva, ovvero lasciarsi con la società di Stefano Boancini in maniera serena.

Giuntoli potrà dunque occuparsi del Napoli che verrà. Saponaro, Vrsalijko, Bertolacci, Immobile, Verdi, Barba, Valdifiori, ZIelinski sono solo alcuni dei nomi accostati al Napoli. Alcuni di questi potrebbero far parte realmente della rosa di azzurra. Guidata da Sarri? Forse.