“Una partita quasi perfetta”. Rafa Benitez (per le dichiarazioni di Benitez nel pre-gara leggi qui) è chiaro. Se da un lato c’è soddisfazione e orgoglio da parte del tecnico del Napoli per la prestazione di alto livello dei suoi ragazzi, dall’altro esorta a mantenere la calma. “Sicuramente possiamo ancora migliorare”. Il mister è lucido ed incita ad un lavoro continuo e costante che deve procedere senza perdere l’attenzione, perché se il Napoli adesso è in finale di Coppa Italia è merito di un lavoro produttivo ed efficace da non perdere strada facendo, anche perché la compagine ha ancora il campionato e l’Europa League.

Non si può tuttavia negare la splendida prestazione degli azzurri (per le pagelle clicca qui). I partenopei molto probabilmente hanno giocato una delle loro migliori partite, neutralizzando i punti forti della Roma di Garcia e opponendosi in modo fermo alla pericolosità di Gervinho. Una gara, quella di mercoledì sera, che fa ancora parlare, un po’ per la presenza a sorpresa di Diego Armando Maradona, un po’ per le continue proteste dei capitolini ed un gesto ambiguo di Strootman. Era uno sputo quello che si è visto dalle immagini delle telecamere? Era davvero rivolto all’indirizzo di una delle curve napoletane, come da molti ipotizzato? Di certo la poca classe ed eleganza del calciatore è stata sopperita dall’esultanza di uno degli eroi del Napoli dello scudetto (Maradona) che ha potuto godere dei goal della sua più grande ‘passione’ e sorridere alla superba prestazione di un altro argentino, Gonzalo Higuain. Emozionante la condivisione della gioia per la vittoria della squadra da parte del Pibe de Oro e del presidente Aurelio De Laurentiis, quest’ultimo inorgoglito dallo spettacolo sul campo e sugli spalti.

Ma il campionato bussa alla porta e, accantonata la vittoria al San Paolo (per la cronaca della gara leggi qui), si è tornati subito a lavorare. Stamattina, infatti, la compagine partenopea si è allenata al Centro Tecnico di Castel Volturno per preparare il match del prossimo week end con il Sassuolo (foto by Infophoto).

La squadra ha svolto riscaldamento con il pallone, dividendosi successivamente in due gruppi: corsa e scarico per chi ha giocato con la Roma; lavoro più intenso e partitella a campo ridotto per gli altri uomini della rosa.

Per domani l’allenamento è previsto nuovamente il mattino.

A cura di Maria Grazia De Chiara