“Mi sento bene. Sono felice per aver ricominciato a giocare e a lavorare con il pallone. Voglio essere pronto per il ritiro, e il 10 luglio raggiungerò Napoli per il raduno a Castel Volturno. Intanto continuo a fare corsa e palestra. Devo migliorare nella velocità, le gambe sono già forti”.

E’ grintoso, ottimista e carico Rafael Cabral, portiere brasiliano del Napoli, che ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere dello Sport.

“Punto a giocare di più, con maggiore continuità. La mia prima stagione è terminata dopo 11 partite, ma alla fine era quello che mi avevano promesso nel progetto: primo anno di ambientamento, secondo anno di gioco. Purtroppo è arrivato l’infortunio a complicare le cose, però non mi fermo e voglio tornare più forte di prima.

In merito agli obiettivi della squadra, punteremo a vincere lo scudetto e a passare almeno la fase a gironi della Champions League. Magari tenteremo di bissare la vittoria della Coppa Italia”.

Riguardo ad una possibile permanenza di Reina, il portiere ha dichiarato: “ Non avrei problemi. Conosco le mie qualità, mi alleno per giocare e sono una persona che rispetta tutti. E’ piacevole lavorare con lui”.

Sono infatti insistenti le voci che parlano di un’ulteriore stagione in azzurro da parte dell’estremo difensore spagnolo. Da Madrid non hanno dubbi: l’Atletico, seriamente interessato alle sue prestazioni, sembrerebbe aver raggiunto un accordo con Miguel Angel Moyà. Se così fosse, l’ex Liverpool potrebbe far ritorno in Campania, non senza aver ricevuto prima il placet da parte del club inglese.

(foto by Infophoto)