Seduta mattutina per il Napoli a Castel Volturno. Il gruppo ha svolto riscaldamento col pallone e allenamento atletico con serie di attrezzi bassi. Di seguito, lavoro tecnico tattico con esercitazioni attacco contro difesa e chiusura con partitelle a tema a campo ridotto.

I partenopei stanno preparando il match che li vedrà impegnati nella serata di domani, giovedì 18 settembre, in Europa League contro lo Sparta Praga.

Proprio della gara ha voluto parlare Rafael, portiere del Napoli, che  in conferenza stampa  ha rilasciato alcune dichiarazioni.

«Tanti di noi sono stati impegnati con le Nazionali, ci siamo allenati poco. Sapevamo che quello in campionato sarebbe stato un avvio difficile, ma abbiamo una rosa di qualità e la stagione è solo all’inizio, abbiamo tutto per poter fare bene. Abbiamo il morale alto, siamo un grande club. Siamo motivati e felici, l’annata è lunga.

Reina? Mi sono allenato con lui, è un grande portiere. Sono giovane ma ho giocato tanto in Brasile. Ognuno è bravo a suo modo, da lui ho imparato molto. Il club ha fiducia in me, conta solo questo.

Il match contro lo Sparta Praga? Bisogna lavorare e dare il massimo. Sono pronto per il turnover, la rosa ha qualità e tutti possono fare bene. Lo scorso anno mi sono trovato bene, sta accadendo anche quest’anno. Lo spogliatoio è unito, la stampa non può vederci nel quotidiano. In Champions non è andata bene, ora abbiamo l’Europa League e dobbiamo concentrare tutte le nostre energie sulla competizione. Vogliamo fare bene ovunque.

Abbiamo dei problemi con le palle inattive, ma miglioreremo. Le  prese aeree? Sono scelte da fare in poco tempo, se sono sotto pressione è più facile allontanare di pugno. Mi alleno per bloccare, ma non posso sempre farlo.

L’infortunio? Stavo facendo bene, non mi aspettavo una cosa simile. Adesso voglio guardare avanti e sfruttare nel migliore dei modi l’opportunità che mi è stata data».

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)