Cosa dire di questo Napoli (leggi l’andata con i portoghesi), di quello visto questa sera nel match di Europa League contro il Porto (per la cronaca della gara leggi qui). Una squadra sicuramente rifiorita rispetto alle grigie prestazioni viste fino a qualche giorno fa ma che paga le occasioni, le tante occasioni non capitalizzate. Benitez opera qualche cambio in formazione che ci sta tutto: Callejon ha bisogno di respirare, Hamsik è lo spettro di se stesso (per approfondimenti clicca qui) e Reveillere non sempre fornisce garanzie. Henrique ha mostrato di essere molto in crescita e di poter sostituire in modo egregio il francese. Il potenziale offensivo si triplica quando vengono inseriti Mertens ed Insigne, due schegge per imprevedibilità e velocità. Pandev non tiene il campo per 90 minuti ma di certo riesce a mettere sul rettangolo verde una prestazione migliore rispetto a quella di Marek Hamsik. Proprio sullo slovacco ci si vuole soffermare. Il ragazzo non riesce a sbloccarsi e forse la sua sostituzione non è stata la più giusta se si pensa che ci si poteva avvalere proprio di Callejon, ritemprato non essendo entrato in campo da primo minuto. Anche sostituire Higuain con Zapata è sembrato un voler preservare le forze per il campionato ma escludere a priori l’Europa League. Vero è che il risultato era divenuto impietoso ma magari continuare a provarci non avrebbe colpevolizzato le scelte in corso di gara dell’allenatore. Cosa è mancato? Probabilmente il cinismo sotto porta e la precisione. Se si sbaglia troppo si paga, e questa sera il Napoli avrebbe potuto distaccare il Porto nel risultato molto tempo prima. Porto che non è ai suoi livelli migliori ma che ha avuto la fortuna di riuscire ad essere incisivo nelle poche occasioni avute. E’ questa forse la più grande beffa per il Napoli e Benitez (foto by Infophoto).

Pagelle Napoli

REINA 6: Sempre presente e un leader sul campo. Nulla può sui gol di Quaresma e Ghilas

HENRIQUE 6: Segue molto l’azione. Con la giusta cattiveria e determinazione sfiora anche il gol nel primo tempo

FERNANDEZ 6: Ben figura anche questa sera. E’ in crescita ma cala nel finale di gara

ALBIOL 5,5: Molto preciso nel primo tempo, sembra arrancare nel secondo

GHOULAM 5,5: Buon primo tempo ed anche nel secondo ben figura, salvo calare nell’ultima parte del match

INLER 5,5: Cerca di organizzare il gioco. Alcune sue conclusioni non sono precise e servono a poco

BEHRAMI 5: Combatte come sempre ma poi alcuni suoi errori compromettono il lavoro svolto

MERTENS 6: Buona gara per lui, si rende pericoloso e imprendibile dalla retroguardia avversaria

(CALLEJON n.g.)

PANDEV 6,5: Non ce la fa a reggere per l’intera gara ma il suo lavoro questa sera lo svolge bene. Suo il gol che apre le danze

(HAMSIK 5,5: Poco da giudicare, non è ancora brillante)

INSIGNE 6: Con Mertens fa ammattire i difensori avversari. Alcune occasioni per lui che contribuiscono ad accrescere l’intesa tattica con Higuain

HIGUAIN 6,5: Senso del gol ma anche assist al bacio. Serve i compagni in modo preciso e impeccabile. Suo l’assist per Pandev, tiene una buona visione di gioco

(ZAPATA 6: Poco dentro al gioco ma riesce ad andare in gol nel finale grazie anche all’assist di Callejon)

ALL.BENITEZ 5,5: Le sue scelte iniziali sono tutte giuste, ma nel finale di gara alcuni cambi non ci sembrano ben comprensibili. Il Napoli perde una buona occasione di crescita uscendo dall’Europa League

Pagelle Porto

Fabiano 6, Danilo 5, Mangala 5.5, Ricardo 5.5, Reyes 5, Fernando 6, Defour 5.5, Eduardo 5 (Josué 5.5), Quaresma 7 (Licà n.g.), Martinez 5, Varela 5 (Ghilas 6.5). All. Castro 7