“La SSC Napoli invita i propri tifosi a sostenere la squadra e ad intervenire numerosi giovedì 20 marzo allo stadio S. Paolo (foto by Infophoto), per questo motivo, i prezzi applicati per la gara contro il Porto sono stati ridotti ”.

Questo quanto si leggeva solo qualche giorno fa sul sito ufficiale del Calcio Napoli (per leggere la cronaca della gara clicca qui).

Effettivamente, guardando il nuovo tariffario ci si rende conto che è davvero abbordabile (80 euro per la Tribuna d’Onore, 35 euro per la Tribuna Posillipo, 25 euro per la Tribuna Nisida, 15 euro per i Distinti, 10 euro per la Tribuna Family, 9 euro per le Curve).

Un vero peccato, dunque, per i disservizi che purtroppo ne sono scaturiti susseguentemente.

Fino ad ora sono stati staccati 12mila biglietti circa in prevendita con la possibilità per chi aveva già effettuato l’acquisto a costi maggiori di chiedere il rimborso, acquistare un biglietto omaggio per un amico per Napoli-Fiorentina (‘viola’ che, oltre al campionato, è ancora in corsa in Europa League) o riacquistare il biglietto dello stesso settore con il nuovo prezzo.

I problemi sono occorsi proprio con l’ultima opzione, se il biglietto era stato comprato per guardare la partita in Curva in quanto tale settore risulta essere già esaurito.

In virtù di ciò, è intervenuto Alessandro Formisano.

“Stiamo monitorando la situazione e abbiamo segnalato anche questo disservizio, che non ci risultava, a Lottomatica. In ogni caso abbiamo predisposto due punti di vendita speciali, presso la Macron di via Marino a Fuorigrotta e presso la Promos di via Merliani al Vomero, per offrire il massimo servizio ai nostri tifosi. Non dimentichiamo che abbiamo reimpostato la procedura in poche ore. Ecco perché, per quanto ci risulta, gli abbonati possono tranquillamente annullare il tagliando e acquistarne un altro”.

Le dichiarazioni dell’Head of Operations del Napoli (per approfondimenti clicca qui) sulle pagine de Il Mattino.