Paura per Gonzalo Higuain. Ieri l’attaccante del Napoli ha subito un infortunio alla caviglia destra nel corso della seduta d’allenamento tenuta presso il centro tecnico di Castelvolturno. Fatale un contrasto con Vasco Regini, anch’egli costretto a ricorrere alle cure dei sanitari.

Le condizioni del difensore non destano preoccupazioni, mentre è scattato l’allarme per la botta ricevuta dal Pipita. L’argentino ha abbandonato il campo sulle proprie gambe, infilandosi nello spogliatoio dove la caviglia è stata sottoposta ad impacchi di ghiaccio.

L’attaccante ha poi lasciato il quartier generale azzurro alla guida della propria auto, fatto che ha subito lasciato ben sperare sull’entità dell’infortunio.

Oggi se ne saprà di più, ma dallo staff sanitario azzurro filtra un certo ottimismo. Il Napoli ha parlato di uno “stop solo precauzionale” ed il medico sociale, Alfonso De Nicola, ha evitato l’uso di esami strumentali per verificare la consistenza dell’infortunio, prescrivendo solo riposo. Dovrebbe essersi trattata insomma, solo di una contusione.

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, l’argentino potrebbe rientrare già oggi in gruppo, o comunque svolgere lavoro differenziato. Contro il Genoa la presenza di Gonzalo Higuain non è in dubbio, amche se la paura è stata tanta.

Un po’ come nel pomeriggio in cui si svolse l’amichevole con i dilettanti del San Vito Positano del presidente Alessandro Cecchi Paone. Gonzalo Higuain fu costretto ad abbandonare la partita dopo pochiminuti dopo un calcio sferrato daun difensore della squadra ospite.