Il Napoli di Maurizio Sarri viaggia in Serie A con numeri e statistiche che la lanciano, di diritto, ad essere una squadra che può vincere lo Scudetto.

La formazione partenopea, per ora, si trova al quarto posto in campionato ma a tre sole lunghezze dalla Fiorentina capolista; sta di fatto, però, che nonostante questo quadro più che ottimo Maurizio Sarri si ostini a non voler parlare di Scudetto per gli azzurri. Certo, sono passate solo otto giornate di campionato, ma un primo bilancio è giusto comunque averlo.

Numeri alla mano, questo Napoli ha tutte le credenziali per poter puntare allo Scudetto. Numeri, ma soprattutto uomini. Higuain e Insigne, per ora, hanno numeri incredibili: l’argentino nelle ultime 8 presenze al San Paolo ha segnato 11 gol, qualcosa di veramente pazzesco.

E poi ci sono le idee, quelle di Maurizio Sarri che ha cambiato lo schieramento tattico della squadra in corsa venendo incontro anche alle necessità della squadra. E screditando anche il suo credo tattico, lasciando in panchina Valdifiori per mandare in campo Jorginho; e poi ha concesso le chiavi del gioco in mano ad Insigne, uno che gioca da vero numero dieci e la palla, in porta, la manda sempre.

L’attacco, con 18 gol, è il secondo del campionato dietro la Roma (20 reti), la difesa, da quando Sarri ha cambiato sistema di gioco, non ha mai perso. Senza dimenticare che il Napoli ha già vinto i big match contro Lazio (5-0), Juventus (2-1), Milan (4-0) e Fiorentina (2-1).