Primo esame della stagione per il Napoli questa sera. Al San Paolo ospiterà il Nizza, nell’andata dei preliminari di Champions.

Napoli-Nizza: la probabile formazione degli azzurri

Confermata la squadra in blocco, Sarri schiererà l’undici tipo della passata stagione. Tra i pali Reina, che dovrà dimostrare di meritare ancora il posto, nonostante il mancato rinnovo. E trasmettere sicurezza all’intero reparto arretrato, governato al centro da Albiol e Koulibaly. Sulla destra riprenderà il posto Hysaj, mentre a sinistra scarrozzerà Ghoulam, anche lui alle prese con una irrisolta situazione contrattuale. Jorginho illuminerà in cabina di regia la manovra partenopea. A dargli manforte capitan Hamsik e Zielinski, favorito su Allan nell’unico dubbio di formazione. Il sacrificato eccellente in avanti sarà Milik, che siederà in panchina. Ad agire da “falso nueve” il belga Dries Mertens, supportato da Callejon e Insigne. Il tridente non darà punti di riferimento alla difesa francese, che ha segnalato parecchie incertezze nei primi turni di Ligue 1.

Napoli-Nizza: come rispondono gli uomini di Favre

La dea bandata non sorride al Nizza: nè Balotelli né il neo-acquisto Sneijder potranno essere in campo. Il tecnico Favre avrà in porta Cardinale, protetto dai centrali Le Marchand e Dante. Convertito a terzino sinistro Sarr, sulla destra giocherà Souquet. Il duo di centrocampo Koziello-Walter guarderà le spalle ai trequartisti. Pericolo pubblico numero uno il fantasioso Saint-Maximin, che verrà impiegato nella corsia mancina. Sul versante opposto Lees-Melou, mentre Seri innescherà l’unica punta Plea. In infermeria il classe ’97 Srarfi, una preoccupazione in meno per gli azzurri. 50mila tifosi scalderanno col loro calore una notte di fuoco. Sotto le probabili formazioni.

Napoli (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri
Nizza (4-2-3-1) Cardinale; Souquet, Dante, Le Marchand, Jallet; Koziello, Walter; Lees-Melou, Seri, Saint-Maximin; Plea. All. Favre