Il futuro di Gonzalo Higuain sembra essere ancora in bilico: tecnicamente, il 30 giugno scorso sarebbero scaduti i termini per esercitare l’opzione di acquisto del giocatore utilizzando l’ormai famosa clausola rescissoria di 94 milioni di euro, dunque De Laurentiis potrebbe ora rispedire al mittente qualsiasi offerta gli venga sottoposta per il Pipita, il quale, attraverso il fratello procuratore, sta facendo capire che vorrebbe cambiare aria a causa della scarsa competitività del Napoli.

L’Arsenal di Arsene Wenger avrebbe però pronta un’offerta che potrebbe far gola al presidente del Napoli: 60 milioni cash più il cartellino di Olivier Giroud, centravanti 29enne della Francia, che andrebbe a rimpiazzare il vuoto nel reparto d’attacco partenopeo. Un’offerta davvero niente male, sulla quale siamo pronti a scommettere che De Laurentiis potrebbe riflettere seriamente: il conguaglio economico sarebbe in effetti importante e l’attaccante proposto è assolutamente di prima fascia.

Higuain – e questo non è affatto un mistero – interessa però anche la Juventus, a cui però il presidente azzurro vorrebbe assolutamente evitare di venderlo. Vorrebbe dire rinforzare ulteriormente una rivale diretta per il titolo e provocare le ire dei tifosi, che vedono nei bianconeri i rivali di sempre. La dirigenza della Juve sa bene che strappare un giocatore di questo calibro al Napoli è un’impresa titanica, ecco perché segue con attenzione l’evolversi della trattativa con l’Arsenal. I bianconeri potrebbero, paradossalmente, ritrovarsi a fare il tifo per i Gunners, perché se Higuain dovesse andare a Londra, a quel punto raggiungere Alexis Sanchez (altro pallino di Marotta e Paratici), sarebbe sicuramente molto più semplice. Oltretutto, se la Juventus dovesse vendere uno tra Pogba e Bonucci, si ritroverebbe un tesoretto molto importante da investire sul mercato: il domino potrebbe partire dunque da Higuain, il cui posto in azzurro sarebbe preso da Giroud e con Sanchez che potrebbe finire in bianconero. Non è fantacalcio, ma una maxi trattativa che ci accompagnerà nei prossimi, caldissimi, giorni.