Maurizio Sarri esulta per la bella e preziosa vittoria ottenuta in casa dell’Atalanta, maledice la sosta e parla degli obiettivi stagionali del Napoli.

“Noi produciamo dello spettacolo ed in questo periodo la gente ha più tempo per venirci a vedere. Dipendesse da me giocherei fra una settimana, questi 7 giorni di stop non mi piacciono. Io farei come in Inghilterra, dove giocano tranquillamente fino al 6 gennaio. L’ho anche detto all’Aossocalciatori, ma non mi hanno ascoltato”.

“Non abbiamo bisogno di recuperare energie, il periodo di appannamento lo abbiamo già passato all’inizio. I miei calciatori sono in salute“.

Il Napoli ha saputo ritrovare il successo in una trasferta difficilissima. All’Azzurri d’Italia sino a ieri era riuscito a vincere solo il Torino. “Abbiamo vinto 17 gare su 20, qui a Bergamo non era facile, ma siamo stati in grado di avere un ottimo impatto sulla partita al punto di vista caratteriale”.

Higuain sempre più protagonista di questo Napoli. Il Pipita è capocanonnienere con 16 gol: “Il gol di testa è una situazione provata in allenamento. Quando mi ha abbracciato non mi sono accorto stesse arrivando. Peccato perché in precedenza aveva fallito delle ottime occasioni”.

Contro l’Atalanta il Napoli ha messo a segno il primo gol in campionato da palla inattiva, una delle specialità di Maurizio Sarri. “Sono situazioni che siamo stati bravi a sfruttare maggiormente in Europa League. In fase di preparazione della partita ho detto ai ragazzi che qualcosa stava cambiando sul modo di interpretare le palle inattive e che avevo molta più fiducia”.

A due giornata dalla fine del girone di andata il Napoli è a un punto dalla vetta. “Gli obiettivi stagionali del presidente De Laurentiis non so se siano o meno cambiati. Ora è impegnato in ambito cinematrografico.Magari mi farà sapere”, ha concluso scherzando il tecnico azzurro.