“Vogliamo vincere per conquistare il terzo posto e soprattutto per dimostrare un attaccamento alla maglia costante e continuo. Forza ragazzi, battiamo la Lazio”. E’ questo il messaggio lanciato da Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli, nella giornata di sabato.

A lui ha fatto eco il tecnico della squadra partenopea, Rafa Benitez, che in conferenza stampa a Castel Volturno ha dichiarato: “E’ un match delicato ma noi daremo il massimo. Faremo tutto il possibile per consolidare il terzo posto”.

Grande carica, dunque, per una gara molto particolare e complessa.

Napoli-Lazio è il confronto tra passato e presente, tra un tecnico (Reja) che ha portato i partenopei a riaffacciarsi alla serie A e un mister (Benitez) dalle grandi ambizioni e progetti che solo adesso ha cominciato il proprio lavoro con gli azzurri.

Sono ben 69 le volte in cui i campani hanno ospitato i biancocelesti tra serie A, serie B e Coppa Italia.

Ben 31 vittorie dei padroni di casa, 14 della squadra laziale e 24 pareggi, con 100 gol del Napoli sui 69 della Lazio.

L’ultima vittoria del Napoli risale al gennaio 2014 in coppa, per il risultato di 1-0 con rete di Higuain. L’ultimo pareggio al novembre 2011, mentre l’ultimo trionfo degli ospiti è datato marzo 2009 con doppietta di Rocchi.

La gara di oggi verrà arbitrata da Luca Banti di Livorno, che con il Napoli ha 19 precedenti tra campionato e Coppa Italia dei quali dieci vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte, e sarà visibile su Sky Sport 1, Sky Supercalcio, Sky Calcio 1 e Mediaset Premium Calcio. La diretta radiofonica sarà curata da Kiss Kiss Italia.

Benitez va verso la riconferma di buona parte dell’undici titolare sceso in campo contro il Parma. Solito 4-2-3-1 con Reina tra i pali ed una linea difensiva formata da Henrique, Fernandez, Albiol e Ghoulam (anche se non è escluso possa rivedersi Reveillere dall’inizio). A centrocampo ballottaggio tra Behrami, Dzemaili e Jorginho per un posto accanto ad Inler. In attacco dovrebbe tornare titolare Mertens accanto a Callejon e Hamsik (quest’ultimo in ballottaggio con Pandev) in supporto al Pipita Gonzalo Higuain. Attenzione ai cartellini: Pandev, Dzemaili e Mertens sono diffidati e in caso di giallo salterebbero la gara con l’Udinese.

La Lazio invece arriva un po’ malconcia al San Paolo: infatti, accanto allo squalificato Biglia c’è un grande elenco di indisponibili che comprende Ederson, Dias, Gonzalez, Klose, Biava, Marchetti e da poco anche Keita per un problema al ginocchio. Reja dovrebbe quindi schierare un 4-3-3 con Berisha tra i pali ed un reparto arretrato formato da Konko, Ciani, Cana e Radu. A centrocampo Onazi, Ledesma e Lulic, mentre in attacco ballottaggio tra Mauri e Postiga per un posto accanto a Felipe Anderson e Candreva.

NAPOLI (4-2-3-1): Reina, Henrique, Fernandez, Albiol, Ghoulam, Inler, Dzemaili, Callejon, Pandev, Mertens, Higuain. All. Benitez

LAZIO (4-3-3): Berisha, Konko, Ciani , Cana, Radu, Onazi, Ledesma, Lulic, Candreva, Mauri, Felipe Anderson. All. Reja

(foto by Infophoto)