Tutti ai blocchi di partenza e countdown partito per il big match tra Napoli e Juventus per la sesta giornata del campionato di Serie A. È passato  un mese o poco più dall’inizio del campionato e la sfida serale del San Paolo suona già come una sfida da dentro o fuori con i due club, entrambi favoritissimi per la corsa al titolo, partiti molto male registrando prestazioni a dir poco opache e già una distanza che sembra abissale dalle posizioni di vertice. Napoli e Juventus appaiate sul lato destro della classifica, rispettivamente a 6 e 5 punti contro i 15 della capolista Inter, non possono fallire questo appuntamento decisivo: chi perde potrebbe già dire addio alle ambizioni legate allo scudetto.

Per Sarri quello di Hamsik rappresenta un recupero fondamentale perché lo slovacco grazie al tecnico ex Empoli ha trovato la sua rigenerazione. Il Napoli ripropone il suo consueto 4-3-1-2 con Reina in porta e in difesa Albiol e Koulibaly al centro con Hysaj e Ghoulam sull’esterno. A centrocampo c’è Jorginho in cabina di regia, in netto vantaggio su Valdifiori che ancora non ha ingranato. Al suo fianco Allan che pian piano si sta conquistando una maglia da titolare e Hamsik. Il reparto offensivo sarà invece composto da Higuain e Insigne con Mertens in posizione di trequartista.

Avendo recuperato Morata, Allegri ha sciolto ogni dubbio di formazione decidendo di giocare con il 3-5-2 senza risparmiare troppo le forze in vista del match col Siviglia della prossima settimana in Champions League, nel quale Dybala è il prescelto per affiancare lo spagnolo. La difesa a tre sarà costituita da Barzagli, Bonucci e Chiellini con Buffon che torna tra i pali. A centrocampo, con Khedira e Marchisio in infermeria, spazio a Hernanes regista davanti alla difesa con Pogba e Lemina interni ed Evra e Cuadrado ad agire sulle corsie esterne.

Napoli (4-3-1-2): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Mertens; Higuain, Insigne. All. Sarri.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Lemina, Hernanes, Pogba, Evra; Dybala, Morata. All. Allegri.