La Juventus giunge a Napoli, per sfidare gli azzurri nella 31.a giornata di serie A (questa sera ore 20.45), con la volontà di conquistare una vittoria che le permetterebbe di mantenere quantomeno invariato il distacco sulla Roma, seconda in classifica. I giallorossi, che hanno una gara in meno, saranno impegnati oggi alle 12.30 al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro il Sassuolo.  I bianconeri arrivano nel capoluogo campano dopo aver vinto contro il Parma nel turno infrasettimanale di campionato. Quest’ultima giornata ha sorriso anche ai partenopei che hanno sconfitto il Catania. In quattro giorni, quindi, gli uomini di Benitez affrontano l’ultima e la prima della graduatoria. Ultimamente i partenopei faticano parecchio ad avere la meglio sui Campioni d’Italia e l’ultimo loro successo risale a maggio 2012 quando le due squadre si affrontarono in finale di Coppa Italia. Cavani su rigore e Hamsik stesero la Vecchia Signora. Negli ultimi anni la Juve, però, ha mostrato grandi difficoltà quando deve affrontare gli azzurri al San Paolo. La vittoria più recente dei bianconeri in questo stadio contro gli azzurri risale addirittura alla stagione 2000/2001. Era il 30 settembre del 2000 quando l’allora squadra di Ancelotti si impose 2-1 con le reti di Kovacevic e Del Piero che risposero al momentaneo vantaggio firmato da Stellone. Negli ultimi due campionati conquistati dalla Juventus, i bianconeri hanno ottenuto due pareggi a Napoli contro gli azzurri. Nel 2011/2012 la partita fu inizialmente rinviata a causa di un nubifragio che colpì la città campana. Il recupero terminò con un rocambolesco 3-3. Per i partenopei andarono a segno Hamsik e Pandev che realizzò una doppietta. Matri, Estigerribia e Pepe firmarono i gol dei piemontesi. La scorsa stagione il match finì 1-1. Al vantaggio firmato da Chiellini rispose Inler. In questa serie A nella gara di andata disputata allo Juventus Stadium, i Campioni d’Italia si sono imposti 3-0 con le reti di Llorente, Pirlo e Pogba.

Conte dovrà rinunciare agli assenti Barzagli, Ogbonna, Peluso e Pepe. Mancherà anche lo squalificato Tevez. Non rientra nell’elenco dei convocati l’ex, Quagliarella. Il tecnico salentino schiererà la Juventus con il 3-5-2. In porta ci sarà Buffon. In difesa dovrebbero trovare spazio Caceres, Bonucci e Chiellini. Sulle corsie laterali dovrebbero esserci Lichtsteiner  o Isla a destra e Asamoah a sinistra. Nel cuore del centrocampo ci sono quattro nomi per tre maglie Vidal, Andrea Pirlo, Pogba e Marchisio. In attacco pesa l’assenza di Tevez e la coppia potrebbe essere composta da Osvaldo e  Llorente (favorito) o Giovinco. Benitez dovrebbe schierare il Napoli con il 4-2-3-1. Tra i pali ci sarà Reina. La difesa potrebbe essere composta da Henrique, Fernandez, Albiol e Ghoulam. Davanti a loro potrebbero esserci Inelr e Jorginho (favorito) o Behrami. Dietro a Higuain potrebbero agire Callejon, Hamsik e Insigne. Mertens, non al meglio, dovrebbe partire dalla panchina. I partenopei faranno a meno di Rafael, Zuniga (sul viale del recupero) e Maggio. Dirigerà la gara Orsato della sezione di Schio.

Napoli (4-2-3-1). Reina, Henrique, Fernandez, Albiol, Ghoulam, Inler, Jorginho, Cellejon, Hamsik, Insigne, Higuain. All. Benitez

Juventus (3-5-2): Buffon, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah, Llorente, Osvaldo. All. Conte