Altro turno di campionato, altre sfide avvincenti per la Serie A. Appuntamento imperdibile della 15esima giornata Napoli-Inter.

IL MOMENTO

I primi 20’ contro la Fiorentina hanno fatto strabuzzare gli occhi ai tifosi nerazzurri. Da tempo non vedevano la loro squadra esprimersi su livelli così elevati. Pur soffrendo nel proseguo, il successo sui Viola è riuscito a generare un pizzico di entusiasmo, che verrebbe ulteriormente alimentato in casa di trionfo al San Paolo. A sua volta il Napoli deve recuperare terreno dalle primissime posizioni. Roma e Milan distano ancor più dopo l’1-1 casalingo col Sassuolo. Quarto pareggio nel mese di novembre a dimostrazione del momento difficile attraversato. Callejon e Icardi i migliori marcatori delle due compagini, rispettivamente a quota sette e dodici centri nella massima serie.

I PRECEDENTI

Sfida che affonda le radici in un lontano passato. Prima delle 70 gare finora disputate risalente al 1930, quando i padroni di casa vinsero 3-1. Campani imposti per ben 35 volte, l’ultima delle quali la scorsa stagione: finì 2-1 in virtù della doppietta di Higuaín. Napoli che tornò così in vetta alla classifica dopo 25 anni. L’ultimo pareggio (18 in totale) è datato marzo 2015, un 2-2 dove gli ospiti rimontarono con Palacio e Icardi il doppio vantaggio partenopeo. Al contrario il trionfo ospite non si ripete più dal lontanissimo 1997. Al sigillo di Galante seguì l’autogol di Turrini, fissando il risultato sul definitivo 2-0.

LE STATISTICHE

Negli scontri in terra campana sono stati messi a segno 157 gol, 88 per i padroni di casa e 69 per i milanesi. La gara con più reti in assoluto fu quella disputata nel 1980, un 3-4 con le firme di Improta, Guidetti, Muraro (2), Altobelli, Baresi e l’autorete di Pasinato. Fu un successo importantissimo per gli uomini di Bersellini che in quella stessa stagione conquistarono il titolo di campioni d’Italia.