E’ il turno di Lorenzo Insigne. L’attaccante di Frattamaggiore è intervenuto in conferenza stampa a Dimaro, rilasciando alcune dichiarazioni riguardo i suoi obiettivi e vari aspetti della compagine partenopea.

«L’obiettivo è fare bene in Champions e lottare per lo scudetto. Lo scorso anno siamo arrivati dietro a Juve e Roma  ma sappiamo di poter dare di più, non so se il Napoli attuale sia più forte ma di certo lavoreremo per crescere e migliorare. Siamo consapevoli della nostra forza, lo spirito è differente, sicuramente può essere l’annata vincente.

Con Benitez ho un ruolo diverso ma mi trovo bene. Do una mano alla squadra e cerco di dare il massimo nel seguire le sue indicazioni. Ciò che conta è vincere con i compagni, ma se arriva il gol sono contento, è importante per un attaccante. Voglio migliorare, imparare e fare meglio le due fasi.

Mercato? Sono lusingato dalle richieste di club importanti ma amo Napoli, amo questa maglia e voglio vincere qualcosa con lei addosso. E’ tornato Vargas, credo potrebbe darci una grande mano nel caso in cui la società decidesse di tenerlo. Sono arrivati Koulibaly e Michu:  per essere stati presi vuol dire che alzeranno il livello della squadra.

Coppa Italia? Sono rimasto molto male per quel che è successo a Ciro Esposito, certe cose nel calcio non dovrebbero mai accadere. Sono contento per la doppietta segnata e per il trofeo vinto. Mondiale? E’ stata un’esperienza importante per la mia crescita, peccato non sia andato bene.

Ora penso al Napoli. Non bisogna porsi alcun limite, lavoriamo e vediamo dove riusciamo ad arrivare. Dal canto mio voglio fare bene e vincere con questa squadra».

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)