Sono pochi i giorni che separano il Napoli alla partenza per Dimaro, anche quest’anno sede del ritiro estivo. I partenopei sono galvanizzati e pronti a catapultarsi nella preparazione per la prossima stagione. Ci saranno tutti, o quasi. Mancheranno coloro che sono ancora impegnati con le proprie Nazionali nei Mondiali in Brasile. Solo inizialmente però. Mancherà Gonzalo Higuain, anche lui occupato a concentrarsi sulla semifinale che l’Albiceleste giocherà in giornata contro l’Olanda. E proprio l’argentino sembra  essere diventato un desaparecido, dopo la tempesta mediatica scatenatasi riguardo la sua ipotetica cessione al Barcellona.

Su di lui è stato detto tutto e scritto di tutto. Bombe e smentite continue. Dubbi e conferme. Ora però il Pipita, chiusosi in un profondo silenzio nel momento più caldo della bagarre, ha deciso di parlare. Lo ha fatto ai microfoni di Tyc Sports rilasciando le seguenti dichiarazioni.

« Da quando sono cominciate le eliminatorie io e i miei compagni di Nazionale stiamo coltivando un sogno che ora può concretizzarsi. E’ chiaro che in questi momenti non riesci a stare tranquillo, ma c’è la forte spinta dei tifosi e di chi ci vuole bene che ci sostiene. Io cerco di stare concentrato, il gol non è tutto per un attaccante. Nelle prime partite ho avuto problemi perché non giocavo dal 4 maggio, dovevo ancora recuperare la migliore condizione. Ora va meglio ».

E sul Napoli?

« Ringrazio il Barcellona per la sua attenzione. Ho molto gradito le parole di Messi ma ad oggi ho un contratto con il club partenopeo e fin da quando sono arrivato sono stato trattato molto bene ».

Si spengono del tutto le luci su eventuali casi e questioni intorno al calciatore argentino.