Napoli-Genoa 2-0 con gol di Zielinski e Giaccherini nella ripresa. Gli azzurri salgono momentaneamente al secondo posto.

I partenopei, senza Callejon e Hysaj, scendono in campo davanti a Reina con una difesa che prevede Maggio e Ghoulam esterni e Koulibaly-Albiol centrali, a centrocampo ci sono Zielinski, Diawara e Hamsik. Attacco con Insigne, Mertens e Giaccherini.

Il Genoa non ha Izzo squalificato, che viene sostituito da Gentiletti. In attacco ci sono invece Rigoni, Palladino e Simeone, mentre Pandev è relegato in panchina.

Il primo tempo, all’interno del quale gli ospiti sono costretti a due cambi per infortunio, Gentiletti e Veloso ko, al loro posto Orban e Cataldi, non è epico. Il Genoa parte forte, mettendo pressione agli azzurri.

Le occasioni, però, giungono con il lumicino. Simeone al 20′ ci prova con una conclusione deviata in angolo da Ghoulam. Il Napoli è arrugginito nella manovra offensiva e Giaccherini sulla fascia destra s’impegna, ma non riesce ad incidere.

Sul finire del primo tempo altre due occasioni azzurre. Zielinski, interessante la sua azione in percussione, viene chiuso d’un soffio in angolo dalla retroguardia genoana, poi è Insigne, lanciato a rete da Mertens, ma pressato da due difensori, a concludere debolmente fuori da buona posizione.

E’ allora Ghoulam, da sinistra, a suggerire la sforbiciata di Koulibaly che si spegne di poco a lato. E’ il 32′ e questa è la prima occasione per la squadra di Sarri. Insigne ci prova al 35′ con una botta da fuori sulla quale è bravissimo Lamanna ad opporsi.

Ad inizio ripresa il Napoli la sblocca. Al 4′ Mertens sguscia a sinistra, mette un pallone in mezzo, la difesa rossoblù spazza, ma arriva Zielinski in corsa e tira fuori una staffilata rasoterra dai 20 metri che non lascia scampo a Lamanna.

Gli azzurri crescono ed il Genoa esce fuori dall’apnea solo al 15′, con un tiro centrale di Hiljemark bloccato da Reina. Due minuti dopo è invece Mertens ad andare vicino al raddoppio con un tiro a giro di destro deviato da Lamanna.

Al 22′ il raddoppio partenopeo. Fuga a sinistra del solito Mertens e palla al centro per Giaccherini che ha solo da spingere la palla in rete.

Curiosità. Genoa nel destino per i due marcatori. Zielinski aveva segnato il primo gol in serie A ai liguri ed ai rossoblù l’ex Bologna aveva messo a segno l’ultima rete in campionato.

Nel finale c’è il tempo di vedere una punizione di Ghoulam deviata da Lamanna in corner. Fisce così. Il Napoli mette in carniere tre punti ed una prestazione, soprattutto quella del secondo tempo, incoraggiante in vista dell’impegno del Bernabeu.