Seduta mattutina di allenamento per il Napoli a Castel Volturno. La squadra ha svolto dapprima riscaldamento con il pallone in avvio per poi proseguire con un lavoro finalizzato al possesso palla. Successivamente, seduta tecnico tattica ed esercitazioni difesa contro attacco con intenso lavoro a pressione.

Tutti al lavoro, salvo Jorginho e Zuniga che hanno fatto allenamento differenziato a causa di un leggero affaticamento muscolare.

Diramata anche la lista dei convocati: Rafael, Andujar, Contini, Maggio, Mesto, Henrique, Ghoulam, Britos, Koulibaly, Gargano, Inler, David Lopez, De Guzman, Insigne, Mertens, Callejon, Hamsik, Michu, Duvan, Higuain.

Il gruppo sta preparandosi per il prossimo impegno in Europa, in programma giovedì sera contro lo Slovan Bratislava.

La Società azzurra ha reso noto il regolamento d’uso dello stadio Pasienky  valido per tutti coloro che seguiranno la trasferta.

Ai sostenitori sarà vietato fumare nelle aree indicate, lanciare oggetti dagli spalti, introdurre ed usare fumogeni, petardi o fuochi pirotecnici, esporre striscioni offensivi e non autorizzati (in particolare quelli con fine discriminatorio e incitamento all’odio razziale) e fare cori o altre manifestazioni di intolleranza xenofoba.

Sarà altresì vietato sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie di accesso, esodo o altre vie di fuga, arrampicarsi sulle strutture dello stadio , danneggiare o manomettere in qualsiasi modo le strutture, le infrastrutture e i servizi dell’impianto, accedere o trattenersi nell’impianto in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

La gara sarà diretta dall’arbitro croato Strahonja, divenuto internazionale dal 2006. Nel giugno 2011 è stato convocato dall’UEFA per prendere parte alla fase finale degli Europei Under 21: in quell’occasione ha arbitrato due partite della fase a gironi. Nel novembre dello stesso anno ha fatto il suo esordio nella fase a gironi della UEFA Champions League, dirigendo il match tra il Manchester United e l’Otelul Galati.

Nelle 35 gare da lui dirette nelle competizioni per club sono state ben 12 le vittorie delle squadre ospiti, 14 quelle della compagine di casa e 9  le partite terminate in parità. Facile al cartellino giallo, meno al rosso. Con i club italiani ha tre precedenti proprio in Europa League (la vittoria dell’Inter in trasferta con gli islandesi dello Stijarnan dello scorso 20 agosto, il pareggio tra Fiorentina ed Efb dello scorso febbraio e quello tra Palermo e Sparta Praga del febbraio 2010). Nella vita quotidiana fa il professore di educazione fisica.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)