Giornata di ex.

Dopo Anthony Reveillere anche Toni Doblas  è intervenuto a Radio Crc rilasciando alcune dichiarazioni riguardo al suo percorso con la squadra di Benitez.

“L’esperienza partenopea è stata magnifica ma la vita continua.

Porterò nel cuore la città e l’affetto che mi hanno riservato i tanti tifosi napoletani.

Sono arrivato per sostituire Rafael che si era infortunato, credo sarà difficile resti in maglia azzurra.

Ringrazierò sempre la società e il tecnico per avermi dato questa opportunità.

Mi hanno detto che sono il miglior ballerino del Napoli ma non è così. Nella cena a Villa D’Angelo ho ballato per tutti e si sono divertiti. Non mi dispiace se si ricordano di me per questa mia qualità, ma mi fa più piacere essere ricordato come un grande professionista, un uomo squadra e sul quale si può fare affidamento.

Il mio carattere somiglia molto a quello dei napoletani, forse per questo c’è stata subito affinità.

Quanto a Reina, non appena ho messo piede a Napoli mi ha invitato subito a casa sua. Con lui ho un rapporto speciale che mi ha aiutato molto ad ambientarmi. Anche a lui piace Napoli, si sente un leader e il gladiatore della squadra, non so se resterà ma di certo dovrà fare prima ritorno a Liverpool.

Credo che il Napoli nel giro di due anni diventerà una squadra di primo livello in ogni competizione.

De Laurentiis ci sa fare con i giocatori, mi è stato sempre vicino e questo un calciatore lo apprezza.

Ora trascorrerò le vacanze nella città partenopea , vi saluto ma non con un arrivederci  bensì con un a dopo”.

(foto by Infophoto; foto di copertina tratta dalla sua partecipazione al programma ‘In casa Napoli’)