Questa sera il Napoli proverà a raggiungere la Juventus agli ottavi di Champions League. La squadra di Sarri avrà bisogno di un successo contro la Dinamo Kiev e di un contemporaneo risultato positivo da IStanbul, dove si giocherà il match fra Besiktas e Benfica.

Per Napoli-Dinamo Kiev, Sarri modificherà soprattutto il centrocampo rispetto all’undici che ha battuto a domicilio l’Udinese. Con Reina in porta, in difesa giocheranno e Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam, a centrocampo spazio a Jorginho, con Diawara in panchina, Hamsik e Zielinski, tridente offensivo leggero con Mertens, Callejon e Insigne, che proveranno a non dar epunti di riferimento ai difensori ucraini. Ancora panchina per Gabbiadini.

La Dinamo Kiev ha un solo punto in classifica, ma Sarri non si fida. “E’ una buona squadra, ha solo un punto in classifica ma gioca bene ed ha buone individualità. Sappiamo quanto è difficile il campo di Istanbul, la Dinamo è riuscita a strappare un punto. Dovremo stare attenti”.

In conferenza stampa parla anche Dries Mertens: “Per me non è un problema giocare da centravanti. E’ un ruolo in cui mi trovo bene, imparo tanto. sarà importante passare il turno, non importa se non riusciremo ad arrivare primi”.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri
DINAMO KIEV (4-3-3): Rudko; Morozyuk, Vida, Kacheridi, Makarenko; Rybalka, Garmash, Sydorchuk; Yarmolenko, Moraes, Tsyankov. All. Rebrov.
ARBITRO: Ovidiu Hategan (Romania)