Il Napoli vuole Ciro Immobile, ora è ufficiale. Lo ha dichiarato oggi il presidente del club partenopeo Aurelio De Laurentiis alla testata spagnola ABC: «Sì, voglio prenderlo: farò tutto il possibile». Parole importanti, quelle del numero 1 azzurro, che punterebbe così a ricomporre la coppia d’attacco del Pescara dei miracoli di Zeman, Insigne e Immobile. Segno che il Napoli sta cercando un vice-Higuain che di valore, qualcuno che sia più di un semplice riserva, ma sostanzialmente un titolare aggiunto.

«Sì, m’interessa Ciro Immobile. È vero – confessa il presidente De Laurentiis -. Voglio acquistarlo per il Napoli. Mi interessa molto e voglio fare tutto quello che posso ma non a quel prezzo». Il nodo, dunque, sembra essere legato al costo del cartellino: il Siviglia valuta Ciro Immobile undici milioni di euro, una cifra considerata troppo alta sia per il Torino (che ha avuto il giocatore in prestito nel mercato invernale) che evidentemente per il Napoli. La società granata non ha esercitato il diritto di riscatto, dunque al momento l’attaccante azzurro è formalmente rientrato al Siviglia. Sarà dunque con la società spagnola che gli uomini di mercato di De Laurentiis dovranno intavolare una trattativa, per cercare di limare una richiesta che a quanto pare spaventa tutti. «No, a questo prezzo non lo prendiamo. Vediamo quello che riusciamo a fare», insiste il presidente del Napoli. Sicuramente dopo l’europeo ne sapremo di più.

Ciro Immobile nella scorsa stagione non ha esattamente brillato con la maglia del Siviglia: per lui solo otto presenze e due gol nella prima parte del campionato. A gennaio il ritorno a Torino, agli ordini di quello che sarà il successore di Antonio Conte sulla panchina della nazionale: Giampiero Ventura. Con la maglia granata le cose vanno un po’ meglio, anche se non riesce a incidere quanto vorrebbe: in 14 presenze riesce a mettere a segno 5 gol. Un’annata decisamente sotto tono per la punta, che ha abituato i suoi tifosi a ben altre prestazioni. Nonostante tutto, le porte della nazionale sono rimaste assolutamente aperte per lui, così come quelle del mercato: ora c’è il Napoli, la sua squadra del cuore, che punta a rilanciarlo nel campionato italiano. Vedremo se De Laurentiis riuscirà a spuntarla.