Napoli-Carpi 1-0 ed azzurri che conservano la testa della clasifica con due punti di vantaggio e colgono l’ottavo successo di fila in campionato, superando il record assoluto di vittorie stabilito 28 anni fa.

Napoli in campo senza turn over. Giocano i titolarissimi con l’unica novità rappresentata da Valdifiori che sostituisce lo squalificato Jorginho.

Il leit motiv è quello atteso. Azzurri all’assalto e Carpi a piazzare un tir davanti alla porta difesa da Belec.

Dopo 2′ prima occasione per i partenopei, con Higuain, ben innescato da un taglio di Ghoulam, la cui conclusione è deviata in angolo da Belec. All’ 8′ è ancora il pipita protagonista. Il suo tiro, su assist da destra di Hysaj, finisce sull’esterno della rete.

L’argentino concede il tris senza fortuna al 14′: tiro da fuoriarea di poco sul fondo.

Al 23′ giustissime proteste azzurre. Callejon vistosamente trattenuto da Sabelli, l’arbitro Doveri lascia incredibilmente proseguire.

E’ lo stesso centrocampista spagnolo a sfiorare il gol con due colpi di testa (25′ e 28′, cross di Koulibaly e Valdifiori). Al 33′ primo acuto del Carpi con Lasagna, poi è ancora solo Napoli. Un tiro di Callejon, una conclusione di Insigne al volo sull’esterno ed il primo tempo finisce.

Ripresa: calcio d’angolo di Valdifiori e Koulibaly in corsa di coscia destra che spara di poco alto. Al 5′ nuove proteste azzurre. Cross di Hamsik deviato in gol da Callejon al volo. Rete regolare, Doveri annulla per un fuorigioco che non c’era. L’iberico era scattato infatti in linea con l’ultimo difensore carpigiano.

Al 7′ Belec si supera respingendo un tiro potentissimo di Higuain. Al 12′ nuove proteste, stavolta da parte romagnola, per l’espulsione di Bianco (doppia ammonizione).

Napoli che aggredisce, Carpi che è bravo a non disunirsi nonostante l’inferiorità numerica. Le occasioni piovono, ma il Napoli non passa. Ghoulam, Insigne, Higuain provano a bucare Belec, mailrisultato non si schioda ancora.

Poi c’è un calcio d’angolo. Koulibaly viene buttato a terra. Proteste del Carpi, ma stavolta Doveri non può esimersi dall’indicare il dischetto. Rigore di Higuain e gol. Napoli in vantaggio.

Sarà la rete che deciderà il match. Il Napoli resta a +2 sulla Juventus in attesa del match di sabato sera.