Napoli-Bologna 6-0, gli azzurri travolgono il Bologna e riscattano la sconfitta di Milano contro l’Inter. Il risultato dice tutto, partita senza storia e felsinei che devo fare adeguate riflessioni in vista delle ultime 4 gare di un torneo che non li vede ancora salvi.

Sarri smentisce le indicazioni della vigilia e schiera sin dal 1′ la migliore formazione a disposizione, eccezion fatta per Insigne, sostituito da Mertens. Callejon in campo nonostante la diffida, niente riposo per Jorginho.

Il Napoli facapire subito le sue intenzioni. Schiaccia gli avversari negli ultimi 25 metri ed al 10′ può già festeggiare il vantaggio. Mertens coinfeziona un passaggio filtrante per vie centrali ed inserimento vincente per Gabbiadini. 1-0.

Al 31′ raddoppio. Finta di Callejon in area di rigore, Constant abbocca e stende lo spagnolo. Gervasoni indica il dischetto. Dagli undici metri Gabbiadini segna il suo nono gol in 27 partite.

Nella ripresa la festa azzurra prosegue, anche perché il Bologna è inesistente. Sale in cattedra Mertens, che fa impazzire Mbaye con una serie di finte ed alla fine scarica in rete il tris.

Sarri sostituisce Callejon e Gabbiadini e fa entrare Insigne ed El Kaddouri. Il Napoli continua a amcinare gioco e fa il poker. In rete ancora Mertens, al termine diuna doppia triangolazione con El Kaddouri.

Il belga sigla la tripletta poco più tardi, con una botta di destro dalla distanza che si spegne all’incrocio dei pali. Al 45′ inserimento di David Lopez tiro, rimpallo su Mirante e palla in rete. 6-0 e Napoli che guarda con ottimismo allo scontro diretto per il secondo posto di Roma in programma lunedì sera.