Alla vigilia dell’andata dei preliminari di Champions League contro il Bilbao, in programma nella serata di domani al San Paolo, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del match a Castel Volturno.

A parlare, il tecnico Rafa Benitez e il centrocampista slovacco Marek Hamsik i quali hanno espresso la loro opinione riguardo l’importante impegno.

«La sfida sarà affascinante e spettacolare, un match in cui le due squadre vorranno prevalere l’una sull’altra. L’Athletic Bilbao è una compagine che gioca insieme da anni, si conoscono a memoria. Sono molto bravi nel possesso palla ma possono optare anche per altre soluzioni tattiche. I preliminari mi sono già capitati e so come si vivono: bisogna arrivarci senza ansie e paure, con un atteggiamento positivo.

Entrambe le squadre sono convinte di poter passare ma c’è una differenza: loro pensano di non aver nulla da perdere, per noi invece è fondamentale vincere per una questione economica, di immagine e prestigio del club. Il San Mames è pazzesco ma anche il San Paolo è strepitoso, la spinta dei tifosi sarà fondamentale».

Riguardo alla condizione fisica di alcuni suoi giocatori, Benitez ha così risposto.

«Abbiamo tanti giocatori giovani e di qualità. Il Napoli ha un progetto e vuole perseguirlo. Al momento pensiamo solo alla partita di domani, perché se i partenopei si esprimono al cento per cento possono battere qualsiasi avversario. Michu sta crescendo, viene da un lungo infortunio ma presto sarà nella migliore condizione fisica. Higuain non è ancora al 100 per 100 ma sta lavorando bene, il suo apporto è fondamentale anche quando non è al top della condizione. Hamsik sta mostrando grande volontà e convinzione, credo che questa sarà una stagione importante per lui».

E proprio lo slovacco è intervenuto nel discorso del suo allenatore, facendogli da eco e mandando un messaggio alla tifoseria.

«E’ una partita importantissima per noi, ce la metteremo tutta. L’Athletic Bilbao è un solido avversario, conosciamo il suo valore e lo rispettiamo, tuttavia siamo consapevoli anche della nostra forza. E’ decisivo non prendere gol in casa, saranno importanti entrambe le partite. Se giochiamo dando il massimo possiamo andare avanti in Champions, chiediamo quindi ai tifosi di sostenerci».

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)