Perso sabato contro la Roma, un’altra batosta per il Napoli al San Paolo, superato dal Besiktas, che mai era riuscito a battere una squadra italiana.

MERTENS “FALSO NUEVE”

Gli azzurri affrontano la terza giornata di Champions con la concreta possibilità di essere i primi a qualificarsi agli ottavi così in anticipo, sempre che Dinamo Kiev e Benfica pareggino. Escluso dall’undici iniziale Gabbiadini, a cui gli viene preferito il “falso nueve” Mertens. L’attaccante belga desidera ripagare la fiducia, autore addirittura di tre tiri nei primi cinque minuti, uno molto pericoloso da azione d’angolo con palla alta. I turchi reggono e colpiscono al primo affondo in contropiede: la difesa del Napoli è poco reattiva, Quaresma crossa basso da destra e Adriano da pochi passi non perdona.

DISASTRI DIFENSIVI

Lo scatenato Mertens, alimentato in continuazione da Insigne, sfiora due volte il pareggio, che trova alla mezz’ora: Hamsik scavalca la retroguardia turca e pesca Callejon, palla in mezzo per il belga che fa secco Fabri. Jorginho con un sciagurato retropassaggio innesca però Aboubakar ed ecco servito il nuovo vantaggio ospite. Inizia la ripresa e Mertens – atterrato da Fabri – guadagna un prezioso rigore, fallito da Insigne. Brutto errore che condiziona i compagni, ma Erkin commette una trattenuta veniale ai danni di Mertens e ne scaturisce il secondo rigore, trasformato dal neo-entrato Gabbiadini. Tutto inutile, con la retroguardia azzurra che pecca ancora di distrazione e Aboubakar – su punizione laterale di Quaresma – batte per la terza volta Reina. È notte fonda al San Paolo.

NAPOLI-BESIKTAS 2-3
Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (37′ st Allan), Jorginho (25′ st Diawara), Hamsik; Callejon, Insigne (20′ st Gabbiadini); Mertens. A disp. Sepe, Hysaj, Maksimovic, Giaccherini. All. Sarri.
Besiktas (4-2-3-1): Fabri; Beck, Marcelo, Tosic, Erkin; Uysal (45′ st Talisca), Hutchinson; Quaresma, Arslan, Adriano (25′ st Inler); Aboubakar. A disp. Zengin, Gonul, Rhodolfo, Sahan, Tosun. All. Gunes.
Arbitro: Karasev (Russia)
Marcatori: 12′ Adriano (B), 30′ Mertens (N), 38′ Aboubakar (B), 24′ st rig. Gabbiadini (N), 41′ st Aboubakar (B)
Ammoniti: Adriano (B), Maggio (N), Erkin (B), Aboubakar (B)
Note: Al 5′ st Insigne (N) si fa parare un rigore da Fabri